MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
11 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
18 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
74 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
81 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
95 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
102 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
123 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
130 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Dall'Igna: "Vittoria importante per la Ducati: la Honda aveva fatto i test a Brno e noi no"

condividi
commenti
Dall'Igna: "Vittoria importante per la Ducati: la Honda aveva fatto i test a Brno e noi no"
Di:
5 ago 2018, 13:54

Il direttore generale tecnico di Ducati Corse sottolinea lo spessore di una doppietta arrivata davanti a Marquez proprio su una pista dove la HRC aveva fatto un test privato prima della pausa.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Il poleman Andrea Dovizioso, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Il poleman Andrea Dovizioso, Ducati Team

Dopo due gare senza podio, la Ducati è tornata ad alzare la testa a Brno e lo ha fatto decisamente alla grande, con una bellissima doppietta firmata da Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Una vittoria che prova a rilanciare le ambizioni della Casa di Borgo Panigale, anche se in classifica ormai i piloti della Rossa viaggiano molto distanti dal leader Marc Marquez.

Ma si tratta anche di un successo al quale il direttore generale di Ducati Corse Gigi Dall'Igna attribuisce un valore importante: come ha sottolineato ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD, le Desmosedici GP hanno fatto 1-2 proprio su una pista dove la Honda si era presentata con il vantaggio di aver fatto un test prima della pausa estiva.

"E' una vittoria importante, anche in considerazione del fatto che qui la Honda aveva fatto un test e noi no. Abbiamo messo due moto davanti al pilota di punta della Honda e credo che questo sia significativo dal punto di vista tecnico" ha detto Dall'Igna.

"Non posso che essere contento del lavoro che abbiamo fatto fino a qui, perché sia nei test invernali che nel corso della stagione siamo progrediti in maniera importante. Credo che i nostri piloti siano contenti della moto che hanno a disposizione e oggi l'hanno dimostrato" ha aggiunto.

Leggi anche:

Si tratta inoltre di un trionfo arrivato dopo due gare un po' in ombra, anche se per Dall'Igna non è stato esattamente così: "Io non parlerei di gare d'assestamento. Ci sono state gare in cui l'anno scorso avevamo sofferto molto, come al Sachsenring, dove invece siamo stati protagonisti. Poi sicuramente non abbiamo vinto o fatto podio, ma l'importante per un costruttore è avere una moto in grado di giocarsi la vittoria in tutte le gare e credo che noi in questo momento lo stiamo facendo".

Sul fatto che le gomme richiedano un'attenta gestione per riuscire ad uscire vincenti nella MotoGP di quest'anno, il tecnico veneto ha spiegato che per lui questo è un elemento che ha sempre fatto parte delle corse: "Onestamente, non parlerei di problemi delle gomme. E' semplicemente una caratteristica che hanno. In MotoGP probabilmente è accaduto meno negli ultimi anni, ma la gestione delle gomme ha sempre fatto parte della storia del motociclismo, quindi la gara va anche pensata in funzione della gomma che uno sceglie".

Infine, quando gli è stato domandato cosa manca a questa Desmosedici GP per diventare imbattibile, ha concluso: "Stiamo ancora lavorando per cercare di migliorare la velocità in curva e credo che abbiamo fatto dei passi avanti. Il segreto per il momento è che siamo riusciti a migliorare quell'aspetto senza perdere in frenata o in accelerazione. L'obiettivo che abbiamo è quello di continuare su questa strada: non è facile, ma stiamo correndo in MotoGP e nulla è facile".

Articolo successivo
Mondiale MotoGP 2018: Marquez allunga a +49 su Rossi, Dovizioso sale terzo

Articolo precedente

Mondiale MotoGP 2018: Marquez allunga a +49 su Rossi, Dovizioso sale terzo

Articolo successivo

Petrucci: "Mi sarebbe piaciuto fare il podio, ci riproviamo domenica prossima in Austria"

Petrucci: "Mi sarebbe piaciuto fare il podio, ci riproviamo domenica prossima in Austria"
Carica i commenti