MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Dall'Igna: "Mondiale? Serve di più sia da Ducati che dai piloti"

condividi
commenti
Dall'Igna: "Mondiale? Serve di più sia da Ducati che dai piloti"
Di:
23 ott 2019, 08:49

Il direttore tecnico di Ducati Corse ha ammesso i limiti tecnici della Rossa in un'intervista sulla Gazzetta dello Sport, assicurando che a Borgo Panigale stanno lavorando forte per il 2020, ma chiedendo di più anche ai piloti. Per il futuro poi sembra spalancare la porta a Vinales...

Negli ultimi mesi si è parlato di un rapporto non più particolarmente idilliaco tra Gigi Dall'Igna ed Andrea Dovizioso, ma ora sembra che il direttore generale di Ducati Corse ed il suo pilota di punta abbiano trovato un punto d'incontro: il pacchetto attuale non basta per battere Marc Marquez, quindi nel 2020 serve uno sforzo comune per fare quello step che non è arrivato quest'anno.

"E' evidente che se ripetiamo quanto fatto quest'anno non possiamo vincere. Abbiamo perso, ora dubito fortemente che nel 2020 Marquez e la Honda saranno meno forti. Bisognerà che sia dalla parte tecnica, sia dai piloti, ci si metta qualcosa di importante in più per raggiungere l'obiettivo" ha detto Dall'Igna in un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport.

I piloti quest'anno hanno sottolineato più volte i limiti a centrocurva della Desmosedici GP, ma Dall'Igna ha assicurato che a Borgo Panigale non stanno lavorando solo in quella direzione in vista del 2020.

"Stiamo lavorando a 360°. Non è che i motoristi lavorino sul centrocurva. Vero, è il problema su cui concentrarci di più, ma portiamo avanti idee su altre aree. Vogliamo migliorare anche dove siamo già messi meglio, magari pure più degli altri. Prendi il motore: non ci siamo fermati, ma sicuramente Honda è progredita più di noi. E noi vogliamo mantenere i nostri punti di forza. Ci piacerebbe tornare al gap che esisteva. Difficile, ma è uno dei nostri obiettivi".

Con un motore ancora più potente, comunque non c'è il timore di andare a peggiorare il "turning" della Rossa: "La Ducati non è che non gira perché è la moto più potente, semmai perché predilige certe situazioni come la staccata. E' difficile fare un compromesso che sia il migliore in tutti gli ambiti".

Leggi anche:

Ai piloti ha chiesto un miglioramento per il prossimo anno, ma secondo lui non ha senso domandarsi se questa Ducati avrebbe vinto il Mondiale con in sella Marc Marquez.

"Sono ragionamenti inutili. Io ho un gruppo di persone e devo vincere con loro. Quello che potrei fare se avessi Einsten come tecnico, o un altro pilota, sono pensieri che non ti fanno migliorare".

Per il prossimo anno i tasselli del mercato sono già tutti al loro posto, anche se resta un po' di mistero legato al futuro di Jorge Lorenzo, che in estate era stato vicino ad un clamoroso ritorno in Ducati.

Quando gli è stato domandato se ci possa essere ancora interesse, qualora si liberasse dalla Honda, Gigi è stato molto chiaro ed ha tagliato corto: "No, basta".

In compenso, potrebbe muoversi molto rapidamente il mercato in chiave 2021 ed i nomi più caldi sono senza ombra di dubbio quelli di Marc Marquez e Fabio Quartararo, che però sembrano destinati a rimanere in orbita Honda e Yamaha. Per la Ducati un nome interessante potrebbe essere quello di Maverick Vinales.

"E' uno di quei piloti che è riuscito a battere Marquez. Stiamo valutando quella che potrebbe essere la soluzione più giusta. Non dipende comunque solo da noi".

In estate c'erano state anche delle voci legate ad un suo possibile passaggio in KTM, cosa che Dall'Igna ha voluto smentire una volta per tutte, ribadendo il suo impegno nel progetto Ducati.

"Non ho mai avuto un'offerta dalla KTM. Il mio obiettivo è vincere il Mondiale, e credo che al momento Ducati sia la Casa europea migliore su cui puntare per provare a farlo. E poi le relazioni umane instaurate non sono da trascurare. Qui la situazione, sia dal punto di vista tecnico che umano, è veramente bella. Sarebbe un peccato perderla.

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team

Podio: il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/20

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, in frenata

Danilo Petrucci, Ducati Team, in frenata
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Fotogallery: 8 anni senza il Sic. Marco, ti ricordiamo così

Articolo precedente

Fotogallery: 8 anni senza il Sic. Marco, ti ricordiamo così

Articolo successivo

Aspar: “Per me è difficile che Lorenzo torni a vincere presto”

Aspar: “Per me è difficile che Lorenzo torni a vincere presto”
Carica i commenti