Crutchlow: "Non ho parlato con Yamaha di sostituire Vinales"

Il collaudatore Yamaha Cal Crutchlow ha detto di non aver discusso la sostituzione di Maverick Vinales per il resto della stagione 2021 ed ha respinto le voci secondo cui l'accordo con la Casa giapponese è cosa fatta.

Crutchlow: "Non ho parlato con Yamaha di sostituire Vinales"

Giovedì Yamaha ha sganciato la bomba di aver sospeso Vinales e di averlo ritirato dal Gran Premio d'Austria di questo fine settimana per il presunto tentativo di rompere deliberatamente il motore della sua M1 nel GP della Stiria della scorsa settimana.

Avendo già deciso di uscire dal suo accordo con la Yamaha al termine della stagione, è molto difficile che Vinales possa tornare in sella ad una Yamaha per la parte conclusiva della stagione 2021.

Crutchlow - che sostituisce l'infortunato Franco Morbidelli alla Petronas SRT in Austria - è già stato collegato alla sostituzione di Vinales dal GP di Gran Bretagna in poi, ma ha negato questo quando gli è stato chiesto venerdì al Red Bull Ring.

"No, non è vero", ha risposto. "Questo è semplicemente perché avete letto troppo i media e la situazione è che non ho discusso affatto con Lin (Jarvis) o Maio (Meregalli). Quindi, sì, questa è la mia risposta e questa è una risposta sincera".

Leggi anche:

"Non credete a tutto quello che leggete nelle notizie, non è sempre vero. Ma sì, certo, sono un pilota sotto contratto Yamaha, sono sicuro che discuterò alcune cose con Lin e Maio a tempo debito. Ho un ottimo rapporto sia con Lin che con Maio e Sumi alla Yamaha, sta andando molto bene, sono contento di come stiamo lavorando".

"Sono stati due fine settimana molto difficili, ma in realtà sono abbastanza fiducioso nel modo in cui sto guidando e forse se dovessi fare qualcosa in più, allora sarei più in forma".

Cal Crutchlow, Petronas Yamaha SRT

Cal Crutchlow, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Crutchlow è la prima riserva per sostituire qualsiasi pilota all'interno della Yamaha nel 2021 se dovesse essere necessario, ma è anche libero di rifiutare queste apparizioni se vuole.

Quando gli è stato chiesto da Motorsport.com se correre per il resto del 2021 sulla Yamaha di fabbrica sarebbe forse un modo migliore per condurre il suo programma di test, ha detto: "Non lo so. È qualcosa che non mi è stato proposto, quindi non ha senso pensarci".

"Volevo essere un collaudatore, quindi significa che farò dei test in gara, o significa che farò dei test perché non è possibile fare entrambe le cose. Ai miei occhi non è possibile fare entrambe le cose, a causa del programma che ho per il resto dell'anno i test non sono frenetici, ma non puoi fare le gare e i test che vuoi fare secondo me".

"Ma come ho detto, non ne ho parlato con loro e non sappiamo quando... Dovevo provare la moto '22, quindi tutte queste cose al momento, tutto, anche i test - so che sto testando, ma cosa sto testando?".

"Perché se guido una moto del '21 al test, allora potrei potenzialmente guidare una moto del '21 anche qui. Ma io volevo essere un collaudatore, se avessi voluto correre avrei corso. Ma non conosco tutte le opzioni disponibili, ne discuterò a tempo debito".

Crutchlow - che si è ritirato dalle corse alla fine della scorsa stagione - ha anche sottolineato come qualsiasi decisione riguardo all'eventuale sostituzione di Vinales debba essere discussa prima con la sua famiglia.

condividi
commenti
Bagnaia: "Non possiamo perdere altri punti da Quartararo"

Articolo precedente

Bagnaia: "Non possiamo perdere altri punti da Quartararo"

Articolo successivo

Michelin: nessun problema di qualità sulle posteriori in Stiria

Michelin: nessun problema di qualità sulle posteriori in Stiria
Carica i commenti