Crash Austria: Zarco penalizzato. In Stiria parte dalla pitlane

il francese è stato ritenuto dai commissari FIM autore di guida irresponsabile nel terribile incidente innescato domenica scorsa al Red Bull Ring.

Crash Austria: Zarco penalizzato. In Stiria parte dalla pitlane

A quasi una settimana dal terribile incidente innescato da un sorpasso azzardato di Johann Zarco ai danni di Franco Morbidelli alla Curva 2 del Red Bull Ring, i commissari FIM hanno preso una decisione nei confronti del pilota francese del team Avintia.

Dopo aver sentito Zarco e Morbidelli nella giornata di ieri e aver valutato attentamente la situazione verificatasi dopo pochi giri dal via del Gran Premio d'Austria, i commissari hanno deciso di ritenere responsabile dell'accaduto proprio Johann Zarco.

Per questo motivo il pilota del team Avintia Ducati è stato oggetto di una penalità. Questa consiste nella partenza del Gran Premio di Stiria, previsto per questa settimana, dalla pit lane. Qualora non fosse dichiarato "fit" dai medici, Zarco partirà dalla pit lane nel primo GP a cui potrà prendere parte.

Leggi anche:

Zarco, stando ai commissari, è stato ritenuto protagonista di guida irresponsabile in quel frangente che ha portato a un incidente terribile ma, fortunatamente, privo di grosse conseguenze.

Nel comunicato diramato dalla FIM, gli steward hanno scritto: "Dopo l'incidente avvenuto nel corso del GP d'Austria di MotoGP che ha coinvolto Johann Zarco e Franco Morbidelli che ha causato la bandiera rossa, i commissari FIM hanno ascoltato i piloti nella giornata di giovedì 20 agosto".

"Dopo una valutazione, è stato determinato che vi fossero prove sufficienti per giudicare irresponsabile la guida di Johann Zarco, al quale è stata comminata una penalità. Il francese partirà dalla pit lane nel prossimo GP del calendario".

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

condividi
commenti
MotoGP, Stiria, Libere 1: Miller nella doppietta Ducati
Articolo precedente

MotoGP, Stiria, Libere 1: Miller nella doppietta Ducati

Articolo successivo

MotoGP, Stiria, Libere 2: risposta KTM con Espargaro

MotoGP, Stiria, Libere 2: risposta KTM con Espargaro
Carica i commenti