Stoner durissimo: "La MotoGp oggi è una m....!"

Stoner durissimo: "La MotoGp oggi è una m....!"

Casey prende ancora le distanze in un'intervista su Moto Revue. Sul contatto di Assen prende le parti di Rossi

Se negli ultimi mesi si è parlato più volte di un possibile riavvicinamento di Casey Stoner alla MotoGp, ecco che l'australiano è tornato a prendere le distanze. La rivista Moto Revue oggi ha dato un'anticipazione di un'intervista che sarà pubblicata a breve e bisogna dire che i suoi toni non sono stati particolarmente lusinghieri nei confronti della classe regina del Motomondiale.

"Se tornassi alle corse, mi piacerebbe farlo nell'epoca dorata delle 500, con gare vere e gente come Doohan, Rainey, Schwantz, Gardner e Lawson. A quel tempo era uno sport, oggi è una merda" ha tuonato il due volte campione del mondo, ribadendo ancora una volta i motivi che lo hanno portato a salutare la MotoGp a fine 2012, a soli 27 anni.

In un'altra dichiarazione, rilasciata al Festival of Speed di Goodwood, l'ex pilota di Honda e Ducati ha parlato anche dell'epilogo della gara di Assen di sabato scorso e del contatto tra Marc Marquez e Valentino Rossi. In questo caso però Casey ha preso le parti dell'antico rivale, spiegando che secondo lui è stato il tocco dello spagnolo a costringerlo a tagliare la chicane finale.

"Marquez ha provato a passare all'interno, ma Valentino si è difeso ed è stato costretto a lasciare la pista e attraversare la via di fuga. Onestamente, le gare sono così. Valentino ha dimostrato di essere l'uomo da battere ad Assen. E' stato davanti per tutto il weekend ed è davvero forte quest'anno. E' impressionante" ha detto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie