Bridgestone analizza i dati raccolti a Sepang

Bridgestone analizza i dati raccolti a Sepang

Le nuove coperture giapponesi sembrano sposarsi bene con le 1000

Il primo test ufficiale della MotoGp per la stagione 2012 si è concluso ieri a Sepang con la terza giornata di attività in pista, durante la quale Bridgestone ha messo a disposizione la sua rinnovata gamma di pneumatici. In Malesia, Casey Stoner (Repsol Honda) ha messo a referto il crono più veloce (1'59"607) dell'intera classe, staccandosi di un secondo dal miglior risultato fatto registrare l'anno scorso sullo stesso tracciato. Questa è la prova più tangibile del fatto che la combinazione nuovi prototipi 1000 e pneumatici Bridgestone con specifiche 2012 ha funzionato alla perfezione. L'obiettivo principale di Bridgestone a Sepang è stato la valutazione delle gomme 2012, e in particolar modo del composto frontale sperimentale fabbricato appositamente per questa occasione. I dati raccolti in questi tre giorni si andranno ora ad aggiungere al programma di sviluppo che Bridgestone sta seguendo per la classe regina. Con temperature in pista che superano regolarmente i 50º, Sepang offre diverse situazioni per provare gli pneumatici destinati alla prossima stagione MotoGP, con un ambiente molto differente da quello che ha fatto da sfondo ai test di Valencia dello scorso novembre. Nonostante le diverse condizioni climatiche, i piloti si sono mostrati soddisfatti delle sensazioni trasmesse dalle gomme 2012 e della loro rapidità nell'entrare in temperatura. Il fornitore di pneumatici giapponese ha inoltre giudicato positive le informazioni raccolte dalle squadre CRT nel recente test privato di Valencia (30-31 gennaio). L'intervallo più ampio di temperatura di queste gomme assicura un livello ottimale di aderenza in un lasso di tempo minore, anche se le temperature della pista spagnola raramente superano i 17ºC. I test di Sepang hanno poi permesso l'incontro tra Bridgestone e Loris Capirossi, con l'avvio di un piano di lavoro per il 2012 focalizzato sulla sicurezza dei piloti in pista. Ora i responsabili della casa giapponese sono già concentrati sulle prossime sessioni di prove MotoGP, con un primo test privato CRT a Jerez dal 20 al 22 febbraio, e un secondo test a Sepang dal 28 al 1 marzo. Tohru Ubukata: "Il nostro obiettivo nei test di Sepang è stato quello di valutare le prestazioni degli pneumatici 2012 con le temperature più alte possibili, e in questo senso, siamo molto soddisfatti della risposta che abbiamo ricevuto dai piloti in Malesia. I nostri incontri con il responsabile sicurezza nominato da Dorna, Loris Capirossi, si sono rivelati interessanti e produttivi, e combinando la sua vasta esperienza con gli pneumatici Bridgestone e il suo legame con gli altri piloti, riusciremo a migliorare e crescere molto nel prosieguo del nostro lavoro". Loris Capirossi: "Sono molto felice di continuare la mia collaborazione con Bridgestone, e speriamo di portare avanti il nostro lavoro per tutta la stagione. Personalmente, ritengo che questo sia stato un test molto positivo e un passo nella giusta direzione dopo la nostra ultima riunione di Valencia. Nelle conversazioni che ho sostenuto con gli altri piloti, la sensazione generale è che le gomme con le specifiche 2012 sono molto buone e il feeling che trasmettono decisamente positivo. Inoltre, lo pneumatico anteriore sperimentale ha permesso ai piloti di capire la direzione che Bridgestone sta seguendo nello sviluppo dei suoi composti".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie