Botta e risposta tra Quartararo e Mir

condividi
commenti
Botta e risposta tra Quartararo e Mir
Di:

I due giovani emergenti della MotoGP si sono "accusati" a vicenda di avere la moto migliore del lotto: "La Suzuki è la moto perfetta" ha detto Fabio. "Non sapevo che l'avesse guidata, ma è la Yamaha che vince e fa le pole" ha risposto Mir.

Il giovedì del Gran Premio d'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini ha regalato un divertente siparietto tra Fabio Quartararo e Joan Mir, due dei giovani più interessanti del panorama attuale della MotoGP.

Entrambi si sono "accusati" a vicenda di avere la moto migliore del lotto sotto al sedere. Ad aprire le danze è stato il francese della Yamaha Petronas, che ha sottolineato come probabilmente in questo momento la Suzuki sia quella che gode del pacchetto più equilibrato e che quindi sia una moto da tenere d'occhio anche se nelle prime sei uscite non ha ancora centrato il bersaglio grande.

"Sono preoccupato per le Suzuki, non so se devo esserlo molto o poco, ma sono preoccupato. La loro moto è veloce sul rettilineo, in accelerazione e quindi i loro piloti riescono a sorpassare molto facilmente, che è la cosa su cui noi soffriamo di più" ha detto il pilota transalpino, voglioso di riscattare il ritiro di domenica scorsa, che gli è costato anche la leadership iridata.

Dello stesso autore, leggi anche:

"Mir, inoltre, è in un momento di grande fiducia. Penso che in generale sia la moto perfetta in questo momento" ha proseguito.

Durante la conferenza stampa, la cosa è stata riportata allo spagnolo della Suzuki, attualmente quarto nel Mondiale e reduce da due podi nelle ultime due gare. Dal canto suo, Mir ha spostato l'attenzione sul fatto che fin qui è la Yamaha ad aver fatto incetta di pole position (4) e di vittorie (3), pur confermando comunque che al momento la GSX-RR gode di un pacchetto particolarmente competitivo.

"Non sapevo che Fabio avesse provato la mia moto. Lo avrà fatto ieri o questa mattina, non me ne sono accorto. E' bello sapere che c'è qualcuno che conosce la mia moto meglio di me" ha detto Mir.

"Di certo la moto degli altri sembra sempre migliore di quella che stai guidando, anche se al momento quello che fa le poleè lui con la Yamaha e l'ultimo vincitore è stato Morbidelli, che anche lui guida una Yamaha. Certamente, però, noi abbiamo un buon pacchetto ed io sono ad un livello che mi permetterà di battagliare al top".

Rossi: "Per lottare per il Mondiale serve più velocità"

Articolo precedente

Rossi: "Per lottare per il Mondiale serve più velocità"

Articolo successivo

MotoGP, Misano 2, Libere 1: Quartararo brilla, Rossi 17°

MotoGP, Misano 2, Libere 1: Quartararo brilla, Rossi 17°
Carica i commenti