MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
24 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
30 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
44 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
57 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
92 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
106 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
162 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
176 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
190 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
197 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
253 giorni

Binder: "KTM ha ciò che serve per lottare per il Mondiale"

Brad Binder crede davvero che ora la KTM sia in grado di lottare per il Mondiale MotoGP nel 2021, dopo i progressi fatti nella stagione 2020.

Binder: "KTM ha ciò che serve per lottare per il Mondiale"

La KTM ha ottenuto tre vittorie al suo quarto anno nella classe regina, la scorsa stagione, con Binder che ha regalato al marchio austriaco la sua prima affermazione in MotoGP in occasione del Gran Premio della Repubblica Ceca, in quella che era appena la sua terza gara nella classe regina.

Miguel Oliveira, che era in Tech 3, ma ora è il compagno del sudafricano nella squadra ufficiale, ha contribuito con altri due successi, arrivati nel Gran Premio di Stiria ed in quello del Portogallo.

Anche se ha perso i benefici delle concessioni per il 2021, la KTM potrà iniziare la stagione con un nuovo motore, visto che ha perso le concessioni in un momento in cui lo sviluppo dei motori è stato congelato per ridurre i costi come risposta alla pandemia del COVID-19.

Tuttavia, dovendo ridurre il numero di unità a sua disposizione, la KTM ha ottenuto una deroga per questioni di affidabilità, anche se tra i rivali c'è anche chi teme che questo possa essere un vantaggio in chiave 2021.

"Credo che abbiamo un pacchetto estremamente competitivo sotto al sedere", ha detto Binder dopo l'evento di presentazione, quando gli è stato domandato se la KTM sia pronta a lottare per il campionato.

Leggi anche:

"La scorsa stagione ha dimostrato quanto fosse forte il nostro pacchetto e credo che potremo solo migliorare in questa. Quindi sì, credo davvero che abbiamo quello che serve per lottare per il titolo Mondiale e non vedo l'ora di iniziare".

"Tuttavia, penso anche che dobbiamo prendere le cosa passo dopo passo, gara dopo gara, e vediamo come andremo avanti".

Binder ha ammesso di non essere sicuro delle novità presenti sulla RC16 2021, sostenendo che la base della moto è in realtà molto simile a quella dell'anno scorso.

Ma allo stesso tempo, ha ammesso anche che la KTM avrà un vantaggio sui rivali, potendo iniziare la stagione con un nuovo motore.

"Ad essere onesti, non sono troppo sicuro di quello che abbiamo a livello di aggiornamenti in questa fase", ha detto quando gli è stato chiesto da Motorsport.com se avere una nuova moto cambierà il suo approccio alla stagione.

"So che abbiamo molto da testare e molte cose da provare. Ma per quanto ne so, la base è abbastanza simile all'anno scorso. In generale, abbiamo sicuramente un piccolo vantaggio perché siamo gli unici a cui è permesso di giocare un po' con il motore".

"So che i ragazzi in fabbrica hanno lavorato al massimo come fanno sempre e sono molto fiducioso che il nostro pacchetto sia ancora più forte rispetto alla scorsa stagione. Non eravamo così lontani l'anno scorso, quindi penso che con qualche piccolo miglioramento potremo andare molto lontano".

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
1/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
2/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
3/19

Foto di: KTM

Bike of Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Bike of Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
4/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
5/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
6/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
7/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
8/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
9/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
10/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
11/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
12/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
13/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
14/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
15/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
16/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
17/19

Foto di: KTM

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
18/19

Foto di: KTM

Pit Beirer, Kurt Trieb, Brad Binder, Miguel Oliveira, Wolfgang Felber, Mike Leitner, KTM Factory Racing

Pit Beirer, Kurt Trieb, Brad Binder, Miguel Oliveira, Wolfgang Felber, Mike Leitner, KTM Factory Racing
19/19

Foto di: KTM

condividi
commenti
Mir teme la "maledizione" del numero 1: continua con il 36

Articolo precedente

Mir teme la "maledizione" del numero 1: continua con il 36

Articolo successivo

I piloti Ducati MotoGP si divertono sulle Panigale V4 a Jerez

I piloti Ducati MotoGP si divertono sulle Panigale V4 a Jerez
Carica i commenti