Biaggi: "Valentino è stato eroico a rinnovare fino a 41 anni"

condividi
commenti
Biaggi:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
20 mar 2018, 15:52

Il rivale di tante battaglie del "Dottore" è stato uno di quelli che hanno applaudito la sua scelta di prolungare per altri due anni il suo contratto con la Yamaha in MotoGP, anche perché sa cosa vuol dire provarci fino ad oltre 40 anni.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports and Max Biaggi
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Third place Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Podium: winner Valentino Rossi, second place Max Biaggi
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Honda, Max Biaggi, Yamaha
Podio: il vincitore della gara Valentino Rossi, Repsol Honda Team, il secondo classificato Max Biaggi, Pramac Pons, il terzo classificato Troy Bayliss, Ducati Team

Uno dei temi caldi del weekend di apertura della MotoGP 2018 è stato senza ombra di dubbio il rinnovo di Valentino Rossi con la Yamaha fino al termine della stagione 2020. Un contratto che ha messo nero su bianco il desiderio del 9 volte campione del mondo di proseguire la sua carriera agonistica fino a ben 41 anni.

L'opinione pubblica si è divisa molto su questa decisione, tra chi pensa che altri tre anni a tempo pieno siano troppi per un pilota della sua età e tra chi invece ha visto ancora tanta voglia e la convinzione di potersi confermare al top fino alla fine dietro a questa scelta del "Dottore".

Tra quelli che hanno apprezzato la sua scelta c'è anche uno dei suoi rivali storici. Anzi, quello che più volte Valentino ha indicato come il rivale con la R maiuscola, ovvero Max Biaggi.

Il "Corsaro" ha definito eroica la decisione dell'avversario di tante battaglie, anche perché lui c'è già passato: la sua seconda corona di campione del mondo della Superbike è arrivata nel 2012, proprio quando aveva anche lui 41 anni e poi ha deciso di appendere il casco al chiodo.

Non per troppo però, visto che nel 2015 è tornato in sella all'Aprilia RSV4 nelle tappe di Misano e di Sepang della SBK, riuscendo a conquistare il gradino più basso del podio in Malesia, quando di anni ne aveva addirittura 44.

"Io ci sono passato in quella tenera età, quindi direi che Valentino è stato eroico. E' bello che un pilota conscio di avere un'età abbastanza importante decida di andare fino in fondo. E' una scelta coraggiosa, perché forse si ha più da perdere che da guadagnare. Però è notevole che si rimetta in gioco e che abbia voglia di farlo" ha detto Max, che domenica era ospite dell'Aprilia in Qatar, ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Tra l'altro, lo stesso Rossi aveva già parlato di Biaggi subito dopo l'ufficializzazione del rinnovo, citando proprio il suo ritorno per dire che lui invece preferisce togliersi ogni sfizio prima di dire basta con la MotoGP, per essere certo che quando arriverà quel momento sarà una cosa definitiva.

"Chiudera da campione del mondo, o comunque all'apice della tua carriera, è un qualcosa di molto affascinante per uno sportivo. Mi vengono in mente Bayliss, Michael Schumacher, anche Biaggi, che ha chiuso da campione del mondo. Però sono ritornati a correre. Alla fine gli sono mancate le gare. La cosa che mi piace di più nel motorsport è la MotoGP, quindi fin quando sono competitivo voglio provarci. Anche se magari sarà più difficile, voglio smettere quando proprio non avrò più voglia, così poi sarò tranquillo per tutto il resto della mia vita e non avrò nessun rimpianto" aveva detto Valentino.

Prossimo articolo MotoGP
Fotogallery: l'esordio di Thomas Lüthi in MotoGP a Doha

Previous article

Fotogallery: l'esordio di Thomas Lüthi in MotoGP a Doha

Next article

Ducati conclude che il problema ai freni di Lorenzo è stato tecnico

Ducati conclude che il problema ai freni di Lorenzo è stato tecnico
Carica i commenti