Bastianini: “Aragon è un punto di partenza per il futuro”

Enea Bastianini ha conquistato la sesta posizione ad Aragon, il suo miglior risultato della stagione nel suo anno di esordio. Il pilota Esponsorama è estremamente soddisfatto dell'intero weekend e lo vede come un punto di partenza per il suo futuro in MotoGP.

Bastianini: “Aragon è un punto di partenza per il futuro”

Aragon è una delle sue piste preferite, e oggi Enea Bastianini ne ha dato conferma: sul tracciato spagnolo, ha dato spettacolo in gara passando sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione. Per il pilota del team Esponsorama è il miglior risultato di questa stagione, dopo un grande duello con Fabio Quartararo. Il Campione Moto2 in carica ha insidiato il leader del mondiale, regalando sorpassi e controsorpassi che hanno infiammato un Gran Premio di Aragon sicuramente memorabile.

Grande protagonista già dal venerdì, Bastianini ha costruito questo fine settimana che è andato in crescendo e in cui si è sentito a proprio agio in sella alla sua Ducati: “È stato un weekend incredibile, la sesta posizione è un ottimo risultato anche per il mio team, il lavoro di tutti è stato incredibile. È stata una grandissima soddisfazione, abbiamo fatto un ottimo weekend, ci voleva questo sesto posto oggi! Lo abbiamo voluto con tutte le nostre forze e credo che sia un punto di partenza in vista del futuro”.

Bastianini racconta poi la sua gara, in cui è stato più efficace nel finale: “Ho fatto una grande battaglia con Fabio, che è il leader del mondiale, ma anche con Martin e con Binder. Nei primi dieci è stato difficile stare con i piloti di centro gruppo, perché a metà curva sono un po’ più lento, ma poi, quando la gomma è calata un po’ per me è stato meglio. Alla fine mi sono anche divertito in gara, perché riuscivo a fare più o meno quello che volevo con la moto. Solo al centro curva delle curve veloci perdevo rispetto agli altri, ma a livello di setup eravamo messi bene, quindi mi sono veramente divertito”.

Così come lo scorso anno ad Aragon ha ipotecato il titolo Moto2, quest’anno il tracciato spagnolo rappresenta una svolta per Enea: “Spero e credo proprio di sì, perché questo weekend abbiamo dimostrato di essere competitivi i ogni fase, a partire dalle FP1, poi in qualifica, warm up e gara. Quindi è un punto di partenza, poi questa è una pista che mi riesce molto bene. Ma se siamo riusciti ad essere veloci qui, che comunque è una pista molto difficile, credo che potremo esserlo anche in futuro in altre piste”.

Non c’è però tempo per riposare, perché la prossima settimana arriva Misano. Sulla pista di casa, Bastianini è determinato a far bene, ma non si lancia in proclami e affronta i weekend giorno per giorno: “Sicuramente questo di Aragon è un altro weekend dove ho fatto tanta esperienza, abbiamo trovato un setup di base che ci consente di essere veloci in ogni circostanza, caldo, freddo. Riesco ad adattarmi bene, quindi vediamo se proseguire in questa direzione, ma credo proprio di sì. Sicuramente mi godo la domenica, ma è molto importante anche la gara di Misano, perché è la mia gara di casa e le aspettative sono sempre alte, ma lo sono per tanti piloti. Quindi vedremo lì per lì”.

condividi
commenti
Bagnaia: "Vittoria incredibile, avevo tanta rabbia dentro"
Articolo precedente

Bagnaia: "Vittoria incredibile, avevo tanta rabbia dentro"

Articolo successivo

Mir bacchetta Suzuki: "Voglio di più del terzo posto"

Mir bacchetta Suzuki: "Voglio di più del terzo posto"
Carica i commenti