Bagnaia: "Vorrei fare un vero duello con Quartararo"

Pecco Bagnaia ha detto che gli piacerebbe davvero poter duellare con il campione del mondo Fabio Quartararo nelle ultime due gare della stagione 2021 della MotoGP.

Bagnaia: "Vorrei fare un vero duello con Quartararo"

La stagione 2021 entra nell'ultimo rettilineo questo fine settimana con il Gran Premio d'Algarve, che anticipa di una settimana quello di Valencia che farà calare il sipario sulla stagione.

Grazie al quarto posto nel Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna e alla contemporanea caduta di Pecco Bagnaia, Fabio Quartararo ha conquistato il suo primo titolo in MotoGP con due gare d'anticipo.

Anche se la Ducati e la Yamaha devono ancora giocarsi sia il titolo costruttori che quello a squadre, Bagnaia ha detto che la sua speranza principale è quella di poter fare un vero duello con Quartararo nelle due gare conclusive.

"Sicuramente queste due gare saranno belle da fare, perché ora Fabio non ha nessuna pressione, perché ha già vinto il campionato", ha detto Bagnaia oggi, durante la conferenza stampa che ha aperto il Gran Premio del Portogallo.

"Quindi, mi piacerebbe davvero fare un duello con lui, ma non come a Misano (Bagnaia è scappato, poi Quartararo lo ha ripreso, ma non c'è stata una vera lotta): partire insieme e lottare sarebbe davvero bello".

"Sono due piste molto diverse, perché qui sono stato veloce ad Aprile, mentre a Valencia non lo sono mai stato in tutta la mia vita. Quindi vorrei essere veloce pure lì, anche se devo capire come fare".

Francesco Bagnaia, Ducati Team, crash

Francesco Bagnaia, Ducati Team, crash

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Riflettendo su quanto accaduto a Misano, Pecco ha detto di essere più frustrato per aver visto sfumare una possibile vittoria, piuttosto che per il fatto che il suo incidente abbia significato la fine delle sue chance iridate.

"Sì, è più perché ho perso la gara che per il campionato, perché sono sicuro che Fabio se lo sia meritato di più", ha aggiunto. "Ero tanti punti indietro e, anche se avessi vinto la gara a Misano, ora avrei tipo ancora 36 punti di svantaggio, quindi non avrei troppe possibilità di vincere il titolo".

Leggi anche:

"Ma in ogni caso, ho dato tutto. Vincere il campionato non era il nostro obiettivo per quest'anno, perché venivo da due stagioni molto difficili. Nei miei primi due anni in MotoGP ho faticato molto".

"Quest'anno ho imparato tante cose, sono crsciuto con la squadra e in quest'ultima parte della stagione stavo lottando per il campionato, ma ormai ero troppo indietro", ha concluso.

condividi
commenti
Quartararo: “Nessuna pressione, ho raggiunto il mio obiettivo”
Articolo precedente

Quartararo: “Nessuna pressione, ho raggiunto il mio obiettivo”

Articolo successivo

MotoGP | Portimao, Libere 1: Quartararo beffa Bagnaia, Rossi ultimo

MotoGP | Portimao, Libere 1: Quartararo beffa Bagnaia, Rossi ultimo
Carica i commenti