Bagnaia: "Sul bagnato possiamo fare meglio di Fabio"

Il pilota della Ducati è molto soddisfatto del suo secondo posto in griglia, perché il weekend era iniziato con qualche difficoltà. Per domani preferirebbe una gara sull'asciutto, perché ha anche un buon passo, ma ammette che il bagnato sarebbe un'occasione ghiotta per recuperare punti su Quartararo.

Bagnaia: "Sul bagnato possiamo fare meglio di Fabio"

La pole position gli è sfuggita per appena 44 millesimi, ma Pecco Bagnaia è parso decisamente soddisfatto del sabato vissuto al Red Bull Ring. Non avendo corso le due gare in Austria lo scorso anno, ieri ha faticato a prendere le misure ad una pista così particolare, ma insieme ai tecnici della Ducati ha fatto un grande lavoro ed oggi si è presentato davvero iper competitivo nelle qualifiche del Gran Premio di Stiria.

Solamente un gran giro dell'altra Desmosedici GP gli ha negato la gioia della partenza al palo, ma la cosa più importante per il portacolori della Casa di Borgo Panigale è l'aver costruito un ottimo feeling con la sua moto, che lo rende particolarmente ottimista per la gara, quale che sia il meteo.

"Sono molto contento. L'inizio di questo weekend non è stato facilissimo, perché non avevo corso qui lo scorso anno e questa è una pista un po' particolare per le staccate: impiccarsi come in altre piste non serve a niente, perché bisogna portare anche della velocità fuori dalla curva", ha detto Bagnaia ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

"Non avevo dati e sono dovuto partire con quelli di elettronica di Jack, ma non mi trovavo bene per niente, perché usiamo due freni motore completamente diversi. Abbiamo fatto un grosso passo in avanti nella FP3 ed uno ulteriore nella FP4 e sono molto contento. Vedremo domani per la gara, anche se dicono che sarà molto più freddo, ma soprattutto che potrebbe piovere", ha aggiunto.

Leggi anche:

La pioggia potrebbe essere una grossa incognita domani, anche se nella FP2 di ieri era stato veloce sul bagnato. La sua indole lo porterebbe a preferire l'asciutto, ma sa che una gara sul bagnato potrebbe rappresentare una buona occasione per recuperare punti sul leader Fabio Quartararo, che scatterà terzo con la sua Yamaha.

"Io credo che tutti quanti preferiscano correre sull'asciutto su questa pista, perché la Formula 1 ha corso qui poche settimane fa e le staccate sono veramente difficili".

"Però penso che abbiamo fatto tutti un passo avanti, soprattutto sul time attack, perché di passo io e Jorge siamo quelli messi un po' meglio. Ma vedremo, perché il giorno della gara si tira sempre fuori qualcosina in più. Sul bagnato abbiamo forse qualche possibilità in più di fare meglio rispetto alla Yamaha di Fabio".

Infine, ha commentato una bellissima immagine di un suo traversone che è stata mostrata negli highlights a fine qualifica.

"A vederla, mi sembrava esattamente come quando frenavo con la Moto2 alla curva 4. Lì arrivo proprio a battuta di sterzo e, quando freni proprio al limite, il posteriore è molto leggero, tende molto a muoversi ed è una cosa che mi aiuta molto a farla girare e a buttarla dentro. E' fondamentale per come guido io, ma non mi aspettavo che l'immagine fosse così bella. In quel caso lì comunque la sensazione è bella, perché è di controllo".

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Martin: "Fare la pole è stato più facile che tornare in moto"
Articolo precedente

Martin: "Fare la pole è stato più facile che tornare in moto"

Articolo successivo

Quartararo: "Non oso immaginare cosa farà Jorge al prossimo GP"

Quartararo: "Non oso immaginare cosa farà Jorge al prossimo GP"
Carica i commenti