Bagnaia: "Stoner mi ha aiutato tanto, sarebbe un bel regalo"

Dopo la sua quinta pole position consecutiva, il pilota della Ducati ha sottolineato ancora una volta quanto sia stato utile avere i consigli del pilota australiano. Proprio come ieri, dunque, ha cercato di far presente alla Casa di Borgo Panigale quanto sarebbe importante una sua presenza costante.

Bagnaia: "Stoner mi ha aiutato tanto, sarebbe un bel regalo"

Dopo cinque pole position consecutive, mettere tutti in fila in qualifica è diventato ormai di una tale naturalezza per Pecco Bagnaia che il pilota della Ducati è riuscito a trovare anche un piccolo neo alla qualifica disputata oggi a Portimao. A questo però ha accostato anche una piccola rivincita, visto che sei mesi fa era già stato lui a firmare la pole position in Portogallo, salvo poi vedersela portare via a causa di una bandiera gialla. A prescindere da questa grande serenità mostrata, l'orgoglio per questa prestazione quindi sembra essere davvero tanto.

"Sono contento. La pole ce la meritavamo dopo che l'altra volta qui che ce l'avevano tolta. L'ultimo giro stavo migliorando ancora, ma ho fatto un errore nell'ultimo settore, forse un po' per ingordigia: sono entrato un po' troppo forte alla curva 13 e piuttosto che stendermi ho preferito andare un po' lungo, ma è andata bene così", ha detto Bagnaia ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD, facendo un chiaro riferimento al fatto che comunque nessuno sia stato in grado di batterlo.

"Comunque sono molto contento, perché questo weekend stiamo andando veramente forte, il passo è davvero buono. Avendo provato sia la dura che la media nella FP4 abbiamo tanti dati in ottica gara, poi siamo stati competitivi con entrambe, quindi domani vedremo che scelta fare. Le condizioni saranno sicuramente migliori, perché oggi c'era freddo e tanto vento, mentre le previsioni dicono che domani dovrebbe essere una giornata migliore", ha aggiunto.

Anche oggi a dargli consigli nel box Ducati c'era Casey Stoner. Il pilota piemontese, dunque, ha ribadito ancora una volta che riuscire a convincerlo a fare il coach a tempo pieno potrebbe essere un'arma preziosissima per andare a caccia del titolo nella prossima stagione, anche se non sarà semplice convincerlo a lasciare la sua vita ritirata in Australia.

"Sarebbe molto buono, perché quando hai un coach che è un pilota vero è molto più facile che ti dica cose utili. L'interpretazione che ha Casey è incredibile, perché ti sa dire perfettamente cosa fa uno o cosa fa di diverso un altro. Ci proveremo e spero che Ducati ci faccia questo enorme regalo per Natale o per il mio compleanno, però vedremo. Sarebbe bellissimo".

Leggi anche:

La presenza dell'australiano ha generato davvero tanto entusiasmo sia in Pecco che nel compagno di squadra Jack Miller, all'ex campione del mondo è stato quindi chiesto di provare a spiegare in cosa è riuscito ad aiutarlo e a fare la differenza.

"Lui è sempre stato un pilota molto sensibile. Il mio capotecnico è Gabarrini, che ha lavorato con Casey per tutta la sua carriera in MotoGP, e mi ha sempre detto che era un pilota molto attento a tante cose. Effettivamente, lo ha dimostrato in questi due giorni che è stato con noi. La differenza più grande è che noi non abbiamo un coach alle gare, quindi sarebbe già un grande passo avanti".

"Ma soprattutto stiamo parlando di un pilota che ha vinto il titolo con la Ducati e che è stato uno dei migliori al mondo, quindi sarebbe fondamentale per noi. Questo weekend mi ha aiutato tantissimo per diverse cose, soprattutto per l'ultima curva. Mi sta piacendo molto come si approccia ed è una cosa che potrebbe fare davvero la differenza".

Pecco poi ha sottolineato anche la capacità di notare cose difficili da percepire da fuori del due volte iridato: "Qui a Portimao non è molto facile vedere la pista dalla service road, ma lui è riuscito a vedere che nell'ultimo giro della FP4 ero molto al limite con l'anteriore. Lo hanno anche riproposto allo slow motion, all'ingresso dell'ultima curva mi si è quasi chiuso l'anteriore. Lui è riuscito a vederlo da fuori dalla pista e non ne sarebbero tutti capaci. Lui ragiona ancora molto come un pilota e mi per questo mi fa molto piacere averlo qui".

Quando poi gli è stato fatto notare che comunque lui quattro pole position di fila le aveva già fatte anche prima dell'arrivo di Stoner, ha concluso: "La pole alla fine è un qualcosa di instinto, devi dare tutto quello che hai. Il lavoro che abbiamo fatto con Casey invece è stato soprattutto durante la FP4, quindi sul passo".

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter, Francesco Bagnaia, Ducati Team, secondo classificato Jack Miller, Ducati Team, terzo classificato Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Polesitter, Francesco Bagnaia, Ducati Team, secondo classificato Jack Miller, Ducati Team, terzo classificato Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
8/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter, Francesco Bagnaia, Ducati Team, secondo classificato Jack Miller, Ducati Team, terzo classificato Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Polesitter, Francesco Bagnaia, Ducati Team, secondo classificato Jack Miller, Ducati Team, terzo classificato Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
9/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
10/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
11/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
12/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
13/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
14/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
15/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Teamv
Francesco Bagnaia, Ducati Teamv
16/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
17/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
18/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
19/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
20/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
21/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
22/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
23/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
24/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
25/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
26/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
27/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
28/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
29/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
30/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
31/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
32/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
33/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
34/34

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
MotoGP | Bagnaia stellare: quinta pole di fila a Portimao
Articolo precedente

MotoGP | Bagnaia stellare: quinta pole di fila a Portimao

Articolo successivo

Rabbia Mir: “Marquez mi ha impedito di lottare per la pole!”

Rabbia Mir: “Marquez mi ha impedito di lottare per la pole!”
Carica i commenti