Bagnaia: "Parliamo di sicurezza poi tanti fanno come in Moto3"

Il pilota della Ducati scatterà solo decimo al Sachsenring perché non è riuscito a trovare un giro pulito tra traffico e bandiere gialle, ma è stato molto critico sull'atteggiamento di molti colleghi. La consolazione è che per domani è convinto di avere un ottimo passo, soprattutto con le gomme usate.

Bagnaia: "Parliamo di sicurezza poi tanti fanno come in Moto3"

Oggi non è stata una qualifica facile quella di Pecco Bagnaia al Sachsenring. Tra il traffico e le bandiere gialle, si potrebbe dire che il pilota della Ducati era sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato e alla fine infatti non è riuscito a realizzare neppure un giro pulito e si ritrova solamente decimo in griglia.

Il piemontese però non ha nascosto un pizzico di arrabbiatura a fine giornata, quando ha sottolineato che troppi piloti si sono comportati come quelli di Moto3, aspettando un gancio neanche troppo fuori dalla traiettoria, rovinando così i giri di chi invece sta cercando di fare il proprio tempo.

"Nel secondo run della Q2 ero dietro ad un gruppetto, ma ero distante perché volevo girare da solo. Quando ho cominciato a spingere, mi sono trovato cinque piloti che hanno rallentato davanti a me. Nel primo settore sono stato veloce, ma poi nel secondo ho trovato Nakagami che andava piano, quindi ho abortito il tentativo", ha raccontato Pecco.

"Mi sono rilanciato, ma quando sono arrivato alla curva 7 c'erano Martin, Marquez ed Espargaro che erano fuori dalla traiettoria, ma molto vicini ad essa. Poi alla 8 c'era Oliveira. Avevo un casco rosso al T2, ma sono stato di nuovo obbligato ad abortire anche questo giro".

"In quello successivo, Nakagami è caduto davanti a me, quindi è stato impossibile fare un giro pulito oggi per me, ma perché c'erano troppi piloti lenti in traiettoria. E' una cosa che non vorrei vedere, perché mi è sembrato di vedere le qualifiche della Moto3. Parliamo sempre di sicurezza e di quello che non dovrebbero fare in Moto3, poi oggi lo hanno fatto tanti piloti di MotoGP", ha aggiunto.

Leggi anche:

A questo punto gli è stato chiesto se ha intenzione di chiedere delle sanzioni per i piloti che lo hanno ostacolato in oggi. Pur lasciando intendere di ritenerle giuste, Pecco ha detto però che non le invocherà.

"Io non chiedo mai che vengano penalizzati gli altri piloti, perché tutti facciamo degli errori, ma oggi la situazione era molto chiara da vedere. Ci sono tante immagini di piloti che procedono lentamente, ma lo si può vedere anche nei tempi. Non è difficile dire che meriterebbero delle penalità, ma non sono io la persona che deve decidere queste cose".

Il rammarico è reso ancora più grande dal fatto che il ducatista è convinto di essere uno dei piloti messi meglio a livello di passo, soprattutto con le gomme usate. Dunque, servirà una grande partenza dalla quarta fila per evitare di veder scappare i migliori.

"Questo weekend abbiamo adottato una strategia differente, perché su questa pista è importante avere un buon passo con le gomme usate, quindi abbiamo deciso di lavorare solo con quelle. Questa mattina il passo era davvero buono, quando ero a parità di gomme con gli altri ero terzo".

"Nella FP4 ho girato con una gomma che aveva già 16 giri e l'ho portata fino a 33. All'ultimo giro sono stato solo un decimo più lento rispetto al mio migliore del turno e questo vuol dire che ho davvero un buon passo. Sono contento, perché penso che penso che siamo pronti per lottare per una buona posizione domani. L'unica cosa di cui non sono soddisfatto è la posizione".

"Domani cercherò di fare la miglior partenza possibile, ma dovrò anche usare un po' di fantasia per provare a sorpassare, perché sarà importante non prendere troppo gap dai primi all'inizio. Se Zarco riuscirà a mettersi davanti, il suo passo non è dei migliori, quindi potrebbe rallentare un po' il gruppo".

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Marquez: “Finita la striscia di pole, finirà quella di vittorie”

Articolo precedente

Marquez: “Finita la striscia di pole, finirà quella di vittorie”

Articolo successivo

Aleix Espargaró: “Prima fila Aprilia? Ce la meritiamo!”

Aleix Espargaró: “Prima fila Aprilia? Ce la meritiamo!”
Carica i commenti