Bagnaia: “Mi sono steso e ho rotto la carena nuova”

Francesco Bagnaia debutta in sella alla Ducati ufficiale nei test di Losail ed esordisce con una caduta mentre provava la nuova carena. Nonostante il 13esimo crono nella classifica dei tempi, Pecco non è preoccupato.

Bagnaia: “Mi sono steso e ho rotto la carena nuova”

La stagione 2021 è iniziata ufficialmente con i test in Qatar, che nella seconda giornata andata in scena oggi hanno visto scendere in pista anche i piloti titolari. Se ieri durante lo shakedown avevamo visto girare solamente i collaudatori e gli esordienti, oggi è stato il turno di tutti gli altri piloti, con molte novità interessanti. Tra queste c’è Francesco Bagnaia, al debutto come portacolori del team Ducati ufficiale.

Non un grande inizio per Pecco, che al termine della sua prima giornata in Rosso (factory) non è andato oltre il 13esimo crono. Complice è stata anche una caduta, che non lo ha aiutato nel lavoro con la nuova carena, che stava provando proprio nel momento della scivolata. Il pilota Ducati è rimasto ad otto decimi dalla vetta ma non ne fa un cruccio e punta a migliorare nella giornata di domani.

Oggi sei caduto, puoi spiegare cosa è successo?
"È stata una giornata abbastanza difficile, perché tre mesi senza guidare la moto sono tanti e siamo arrivati qui con queste condizioni, con il vento. È stato difficile capire qualcosa durante il giorno, quando è calato il sole sono caduto alla Curva 2. Ma poi quando ho montato di nuovo la gomma morbida davanti mi sono sentito molto bene con la moto. È il primo giorno, è normale che qualcosa sia strano, ma al momento mi sento bene, quindi vedremo domani".

Dal punto di vista mentale, è stato speciale per te scendere in pista come pilota Ducati ufficiale?
"Non vedo l’ora di vedere le prime foto! Penso sia sempre spettacolare correre con questi colori. Sono molto felice!"

Leggi anche:

Come cambia il lavoro nel team ufficiale? Com’è la prima impressione sulla nuova carena?
"Sicuramente c’è più gente che ti ascolta quando ti fermi, ma oggi era anche abbastanza difficile ascoltare qualcosa per le condizioni che avevamo, di vento, e soprattutto perché era il primo giorno. Ho provato qualcosa, come la carena, che mi è piaciuta. Ovviamente ha pro e contro, ma sono più i pro per piste come questa. Purtroppo nella caduta l’ho rotta. Penso che come primo giorno, se non ci fosse stata la caduta, sarebbe stato meglio. Sappiamo che questa pista è piuttosto ostica, soprattutto la Curva 2. In più ero con la gomma dura, eravamo solo io e Jack ad usarla e quando il sole è andato giù mi sono steso come un pirla, ma in generale sono contento di questa prima giornata".

In che direzione sta andando la moto secondo te?
"Oggi come primo giorno è proprio difficile dirlo, perché a parte tutto il vento che c’era. Giravamo giusto per riprendere feeling, c’era troppo vento ed era difficile provare qualcosa. Però, dopo aver provato un buon compromesso con tutto, le volte in cui ho spinto mi sono trovato molto bene con la moto, soprattutto nel fattore staccata e ingresso. Le moto sono comunque uguali all’anno scorso per via del regolamento. Per il momento le prove che abbiamo fatto sono poche. Da domani faremo un lavoro in vista futura che magari cambierà diverse cose".

Hai avuto modo di incrociare in pista Marini, Bastianini ed altri debuttanti?
"Ho visto Luca, sono entrato in pista davanti a lui, quindi non l’ho potuto vedere. Enea l’ho visto per un paio di curve, ma non guidava male. Poi quando mi ha fatto passare mi ci sono steso subito davanti. Però comunque li ho visti tutti molto carichi, ho visto diversi tipi di lavoro da parte di tutti. Penso che comunque siano dei livelli molto alti di esordienti, Luca sta prendendo confidenza con una moto complicata e secondo me lotteranno loro te subito dalla prima gara".

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Petrucci: "La KTM ha tantissima trazione, forse pure troppa"

Articolo precedente

Petrucci: "La KTM ha tantissima trazione, forse pure troppa"

Articolo successivo

Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"

Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"
Carica i commenti