Bagnaia e Ducati a Misano per fermare la corsa al titolo di Quartararo

Pecco Bagnaia torna a Misano forte del successo ottenuto lo scorso mese su questa pista e punta a tenere vive le speranze iridate nella sua gara di casa. Il pilota Ducati paga 52 punti dalla vetta, ma l'obiettivo è quello di ridurre il gap e mettere un freno alla corsa mondiale di Quartararo.

Bagnaia e Ducati a Misano per fermare la corsa al titolo di Quartararo

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna potrebbe essere il primo match point per Fabio Quartararo, ma c’è un pilota che può fermare ancora la corsa al titolo del francese. Pecco Bagnaia nella gara di casa è determinato a rosicchiare qualche punto e tenere vive le speranze iridate. 52 punti separano i due contendenti al titolo, con la bilancia che pende verso il pilota Yamaha.

Tuttavia, Pecco arriva a Misano forte della maestosa vittoria conquistata lo scorso mese su questa stessa pista. L’alfiere Ducati proverà a ripetere l’impresa anche domenica, davanti al suo pubblico in occasione dell’ultimo appuntamento nella sua terra. Pole con record e successo sono ciò che ricordiamo della tappa precedente e l’obiettivo di questa settimana e continuare su questa linea. Al Marco Simoncelli World Circuit, Ducati ha anche svolto i consueti test, raccogliendo informazioni che potrebbero essere utili anche per questo weekend.

“Tornare a correre a Misano dopo la bellissima vittoria ottenuta qui davanti al mio pubblico un mese fa è sicuramente molto emozionante! – afferma Pecco Bagnaia – In quel weekend tutto è stato perfetto e anche le due giornate di test post-gara sono state davvero molto positive per noi. Nonostante ciò, dobbiamo restare concentrati: anche i nostri avversari arriveranno a questo Gran Premio molto più preparati e le condizioni della pista saranno sicuramente diverse, con temperature dell’asfalto più basse rispetto ad un mese fa. Sarà importante lavorare bene fin dalle prime sessioni. L’obiettivo è quello di lottare per la vittoria e cercare di mantenere aperto il Campionato fino alla fine”.

Leggi anche:

Ormai è fuori dalla lotta per il titolo, ma Jack Miller ha come obiettivo quello di portare la Ducati nella miglior posizione possibile. Quinto nella scorsa gara a Misano, l’australiano proverà a fare dei passi in avanti, forte anche dei test svolti a settembre sulla pista romagnola: “Sono felice di tornare a correre ancora una volta a Misano quest’anno! È la pista di casa di Ducati e ci sono sempre molti tifosi a supportarci, perciò anche questo weekend sarà sicuramente speciale”.

“Nello scorso Gran Premio siamo stati piuttosto competitivi – prosegue – anche se poi in gara non siamo riusciti ad ottenere i risultati sperati, ma ora abbiamo sicuramente una base più solida su cui poter lavorare durante il fine settimana. Abbiamo avuto anche due giornate di test a settembre e il feedback è stato ottimo. Le condizioni saranno sicuramente diverse rispetto ad un mese fa e anche i nostri avversari saranno più competitivi, ma sono ottimista e determinato a lottare per un buon risultato. Siamo vicini al terzo posto in classifica, perciò sarà davvero importante cercare di fare più punti possibili”.

Non solo titolari: a Misano ritroveremo anche Michele Pirro, reduce dall’ultimo round del CIV e di nuovo in pista con la Desmosedici GP in veste di wild card a Misano: “Sono entusiasta di poter tornare a correre qui a Misano! Nello scorso Gran Premio a settembre ho sfiorato la top ten, chiudendo undicesimo una bella gara, nella quale mi sono divertito davvero molto! Spero di poter fare ancora meglio questo fine settimana ma ovviamente l’obiettivo principale sarà come sempre quello di aiutare Pecco e Jack ad ottenere il miglior risultato possibile in gara, oltre che a raccogliere altri dati importanti per proseguire nel lavoro di sviluppo della nostra Desmosedici GP. Correre sulla pista di casa è sempre molto emozionante: daremo il massimo per cercare di far divertire tutti i Ducatisti che verranno a fare il tifo per noi qui a Misano!”.

condividi
commenti
Vinales rientra a Misano, Aprilia schiera anche Savadori
Articolo precedente

Vinales rientra a Misano, Aprilia schiera anche Savadori

Articolo successivo

Marquez: “Ora sono in condizioni migliori rispetto a Misano 1”

Marquez: “Ora sono in condizioni migliori rispetto a Misano 1”
Carica i commenti