Assen, Warm-Up: Marquez prova a spaventare tutti, il più vicino è Dovizioso

condividi
commenti
Assen, Warm-Up: Marquez prova a spaventare tutti, il più vicino è Dovizioso
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
01 lug 2018, 08:20

Il pilota della Honda ha girato con regolarità sul passo dell'1'34" basso e l'unico che sembra potergli stare almeno vicino a parità di gomme è il ducatista. Le Yamaha lavorano con le soft al posteriore.

Il warm-up del GP d'Olanda di MotoGP sembra aver confermato un po' le impressioni che tutti i big avevano espresso alla conclusioni delle qualifiche di ieri, indicando Marc Marquez come il favorito per la gara di oggi ad Assen.

Il pilota della Honda è stato il più veloce, risultando l'unico capace di infrangere il muro dell'1'34" con il suo 1'33"939, ma soprattutto è stato quello che con più regolarità ha girato sul passo dell'1'34" basso, al punto che probabilmente i primi cinque tempi di questo turno da 20 minuti sono tutti quanti suoi.

Alle sue spalle si è issata la Ducati di Andrea Dovizioso, con il forlivese che ha fatto la stessa scelta di gomme del battistrada, con una media all'anteriore ed una dura al posteriore. Ancora una volta però la Desmosedici GP ha confermato di avere delle difficoltà nel T4, visto che i 242 millesimi di ritardo arrivano praticamente tutti da quel tratto di pista.

In terza posizione c'è Maverick Vinales, con la Yamaha che ha fatto un lavoro in controtendenza con la concorrenza. Sia lo spagnolo che Valentino Rossi hanno infatti lavorato con gomma soft usata al posteriore. Una scelta particolare, visto che difficilmente quella potrà essere quella che useranno in gara, dato che la M1 non è certamente una moto docile con gli pneumatici.

In ogni caso, lo spagnolo ha chiuso a 432 millesimi dalla vetta, mentre il "Dottore" ha faticato di più, piazzandosi nono a 720 millesimi. Va detto però che nel finale si è anche visto cancellare l'ultimo giro cronometrato per aver ecceduto i limiti della pista alla curva 18.

Quarto tempo per la Suzuki di Andrea Iannone, con il pilota di Vasto che ha replicato la soluzione di gomme scelta dal tandem di testa, mentre ha optato per qualcosa di leggermente diverso Jorge Lorenzo, quinto con la sua Ducati e pure lui come Dovizioso ancora in difficoltà nell'ultimo tratto della pista.

Il maiorchino ha usato una gomma dura al posteriore (ma in gara potrebbe anche azzardare la soft) e l'ha accoppiata con una soft all'anteriore, realizzando con questa combinazione un 1'34"475 che lo ha posto davanti alla KTM di Pol Espargaro ed alle altre due Desmosedici GP di Danilo Petrucci ed Alvaro Bautista. Detto poi del nono tempo di Rossi, a comletare la top 10 troviamo la Honda di Cal Crutchlow.

Dopo l'ottimo settimo tempo in qualifica di ieri, stamattina è tornata un po' a faticare anche l'Aprilia, con Aleix Espargaro che si è dovuto accontentare della 16esima piazza, anche se il suo ritardo dalla vetta è stato di appena poco più di otto decimi.

Bisogna ricordare, infine, l'assenza di Franco Morbidelli, dichiarato "unfit" per il resto del weekend a causa della frattura del terzo metacarpo della mano sinistra rimediata in una caduta avvenuta nel corso della terza sessione di prove libere.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 13 1'33.939     174.061 310
2 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 12 1'34.181 0.242 0.242 173.614 312
3 25 Spain Maverick Viñales Yamaha 11 1'34.371 0.432 0.190 173.265 310
4 29 Italy Andrea Iannone Suzuki 12 1'34.407 0.468 0.036 173.199 306
5 99 Spain Jorge Lorenzo Ducati 9 1'34.475 0.536 0.068 173.074 310
6 44 Spain Pol Espargaro KTM 13 1'34.534 0.595 0.059 172.966 309
7 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 13 1'34.599 0.660 0.065 172.847 310
8 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 13 1'34.647 0.708 0.048 172.759 308
9 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 11 1'34.659 0.720 0.012 172.737 304
10 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 12 1'34.735 0.796 0.076 172.599 311
11 43 Australia Jack Miller Ducati 13 1'34.740 0.801 0.005 172.590 307
12 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 13 1'34.760 0.821 0.020 172.553 303
13 5 France Johann Zarco Yamaha 13 1'34.760 0.821 0.000 172.553 304
14 42 Spain Alex Rins Suzuki 12 1'34.761 0.822 0.001 172.551 306
15 38 United Kingdom Bradley Smith KTM 13 1'34.777 0.838 0.016 172.522 306
16 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 12 1'34.783 0.844 0.006 172.511 304
17 53 Spain Tito Rabat Ducati 12 1'34.956 1.017 0.173 172.197 305
18 26 Spain Daniel Pedrosa Honda 11 1'35.090 1.151 0.134 171.954 308
19 45 United Kingdom Scott Redding Aprilia 12 1'35.108 1.169 0.018 171.922 303
20 55 Malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 12 1'35.164 1.225 0.056 171.821 304
21 12 Switzerland Thomas Lüthi Honda 13 1'35.623 1.684 0.459 170.996 303
22 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 12 1'35.832 1.893 0.209 170.623 306
23 10 Belgium Xavier Simeon Ducati 12 1'36.078 2.139 0.246 170.186 306

 

Prossimo articolo MotoGP
Marquez trionfa in una gara epica ad Assen! Rins e Vinales sul podio beffano Dovi e Rossi

Previous article

Marquez trionfa in una gara epica ad Assen! Rins e Vinales sul podio beffano Dovi e Rossi

Next article

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli delle Qualifiche del Gran Premio d'Olanda ad Assen

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli delle Qualifiche del Gran Premio d'Olanda ad Assen