La salma di Simoncelli è arrivata in Italia

La salma di Simoncelli è arrivata in Italia

Ora è in viaggio verso Coriano. Domani la camera ardente, giovedì i funerali

La salma di Marco Simoncelli è arrivata in Italia nelle prime ore di questa mattina, quando l'aereo su cui viaggiava è atterrato all'aeroporto di Fiumicino. Ad accompagnare "SuperSic" nel suo ultimo viaggio c'erano anche il papà Paolo, la fidanzata Kate e l'amico Valentino Rossi, anche lui purtroppo coinvolto nel terribile incidente che ha portato alla sua morte a Sepang. Ad attenderlo all'aeroporto invece il presidente del Coni, Gianni Petrucci. Intorno alle 7:45 c'è stata poi la partenza da Roma verso Coriano, dove domani, dalle 9 di mattina fino alle 22, sarà aperta la camera ardente per permettere ad amici e supporter di porgere un ultimo saluto a Marco. Il funerale invece sarà nella giornata di giovedì, anche se per l'ufficializzazione dell'orario (si parla delle 15) bisognerà attendere l'arrivo di papà Paolo a Coriano. All'arrivo a Fiumicino, tutto l'aeroporto si è fermato per un attimo ed ha tributato un meritato applauso a Simoncelli, a cui il padre ha risposto commosso: "Marco sarebbe felice, un bacio a tutti". Aggiungendo poi: "Grazie, Marco è sempre stato disponibile con voi, spero anche io di fare altrettanto. Grazie veramente a tutti". Molto toccato da questo momento anche Gianni Petrucci: "Domenica quando abbiamo fermato un minuto le partite c'è stata una totale dimostrazione di quanto fosse amato questo ragazzo. Era un ragazzo sempre sereno e disponibile: siamo qui per dimostrare l'amore e l'affetto per questo ragazzo. In questi momenti bisogna solo pregare, e che Dio lo abbia in gloria".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Simoncelli
Articolo di tipo Ultime notizie