Aprilia: Dovizioso frenato dalla pioggia nel test al Mugello

Il forlivese ha compiuto solo 15 giri sull'asciutto, prima che la pioggia inondasse la pista toscana. Aprilia, però, è contenta dei feedback dati dal forlivese e la soddisfazione sembra reciproca. Dovizioso tornerà in sella alla RS-GP nella giornata di domani.

Aprilia: Dovizioso frenato dalla pioggia nel test al Mugello

Andrea Dovizioso ha iniziato oggi la sua seconda sessione di test con Aprilia e lo ha fatto sul tracciato del Mugello. 15 i giri totalizzati nel corso della mattina, sfruttando le uniche, brevi finestre in cui la pioggia ha dato tregua al forlivese e gli ha permesso di girare con gomme slick.

Aprilia, in vista di questo test, ha lavorato per permettere a Dovizioso di essere maggiormente a proprio agio in sella alla RS-GP portando un copri serbatoio dalla forma differente. Variata anche l'altezza della sella della moto, perché più piccolo di Aleix Espargaro e Lorenzo Savadori, con l'aggiunta di un appoggio sulla zona anteriore del codone per aiutarlo ulteriormente.

A margine della prima giornata di test al Mugello fatta dall'ex pilota della Ducati è intervenuto Massimo Rivola, amministratore delegato di Aprilia Racing.

"Oggi siamo riusciti a fare davvero poco a causa del meteo. nei 15 giri fatti stamattina sull'asciutto, Andrea ha confermato le sensazioni positive che ha avuto a Jerez. Quindi di una moto facile da guidare, ma lui è un pilota di un livello tale che ha bisogno di cucirsi addosso la moto".

"Noi abbiamo cercato di fare alcuni aggiustamenti per migliorare l'ergonomia della moto e adattarla a lui. Purtroppo se non siamo in grado di farlo spingere è difficile".

"Sicuramente l'ideale sarebbe che Andrea facesse tutti i test con noi. Vediamo questi 2 giorni e poi tireremo le somme per vedere come procedere in futuro".

 

Queste le parole di Romano Albesiano, direttore tecnico dell'Aprilia, il quale ha parlato maggiormente di dettagli tecnici e del lavoro svolto dal forlivese: "I test con Andrea sono molto importanti anche per avere indicazioni dal punto di vista tecnico che possano aiutarci a migliorare la moto. Lui ha già dato diverse indicazioni molto utili".

"Oggi è stata una giornata sfortunata, con condizioni miste. Ma il Mugello è una pista particolare, perché è la prima volta che questa moto si trova a fare un certo tipo di curve. E' una pista ricca di cambi di direzione. Ci sta dando indicazioni sulla maneggevolezza e sulle transizioni in questi cambi di direzione che sono molto importanti".

"Stiamo già lavorando sull'elettronica come sottofondo nella ricerca dell'assetto. Lavoriamo sulla cambiata, sul controllo di trazione", ha concluso Albesiano.

Andrea Dovizioso tornerà domani in pista al Mugello per effettuare la seconda e ultima giornata di test in sella all'Aprilia RS-GP. I vertici del team e il forlivese si parleranno per capire se ci possa essere in futuro la possibilità di fare almeno un altro test e di legarsi ulteriormente per il 2021, in attesa di prendere una decisione per la prossima stagione di MotoGP.

condividi
commenti
Simulazione MotoGP: Le Mans, attenzione al rischio graining
Articolo precedente

Simulazione MotoGP: Le Mans, attenzione al rischio graining

Articolo successivo

Ceccarelli: “I guai fisici in MotoGP non dipendono dalle frenate”

Ceccarelli: “I guai fisici in MotoGP non dipendono dalle frenate”
Carica i commenti