Alex Marquez: "Bisogna essere realisti: Honda ha fatto 1-2 ma con tante cadute"

Un problema tecnico con la sua moto ha impedito ad Alex Marquez di terminare la gara di domenica a Misano, dove la Honda ha ottenuto una doppietta che lo spagnolo ritiene però irrealistica.

Alex Marquez: "Bisogna essere realisti: Honda ha fatto 1-2 ma con tante cadute"

Le gare migliori di Alex Marquez nell'anno del suo debutto in MotoGP sono arrivate dopo la svolta del test di Misano, che gli aveva permesso di piazzarsi secondo sia a Le Mans che ad Aragon.

Il pilota della Honda LCR aveva quindi grandi aspettative per la seconda gara sul tracciato romagnolo, visto che ci aveva già corso un mese e aveva avuto anche modo di fare un test nei giorni successivi. Tuttavia, la gara di Alex è terminata prematuramente a causa di un problema tecnico sulla sua RC213V, che lo ha lasciato a piedi a 18 giri dalla fine.

"Il fine settimana è andato bene nel complesso, ma sono arrabbiato per il modo in cui è finito. Avevamo fatto un test ed una gara su questo circuito, quindi avevamo tante informazioni, e alla fine tutto quel lavoro non è stato ricompensato con un buon risultato", ha detto Marquez.

"Soprattutto, vedendo com'è andata la gara, mi fa molto arrabbiare, vedendo anche dove eravamo e dove hanno finito i piloti che erano vicini a me", ha aggiunto Alex, riferendosi chiaramente ad Enea Bastianini, Fabio Quartararo, Johann Zarco ed Alex Rins, che facevano parte del suo stesso gruppetto quando ha accusato il problema tecnico e alla fine si sono piazzati tra la terza e la sesta posizione.

"Ma queste sono le gare, già eravamo stati costretti a partire con la seconda moto perché c'era un problema sulla prima", si è poi lamentato, senza voler entrare però nei dettagli di ciò che è accaduto.

"Sono cose che capitano, ma ora abbiamo altre due gare per cercare di toglierci questa spina dal fianco. Mi ero prefissato l'obiettivo di essere costante nelle ultime tre gare, e penso che il livello sia stato buono nel fine settimana, quindi ci dovremo riprovare a Portimao, dove ho fatto una buona gara l'ultima volta (8°), per provare a finire la stagione in maniera positiva".

Leggi anche:

Nonostante la domenica sfortunata di Alex, per la Honda la tappa di Misano non avrebbe potuto essere migliore, visto che è arrivata una doppietta completamente inaspettata.

Facendo eco a suo fratello Marc, che la gara l'ha vinta, Alex ha detto si tratta di un risultato che darà un po' di pace alla HRC per lavorare in vista del prossimo anno, ma che va anche preso con la giusta prospettiva.

"Sicuramente la doppietta dà un po' di pace alla Honda, ma ci sono state anche tante cadute. Penso a quelle delle Ducati, perché sia Bagnaia che Miller ne avevano un po' di più domenica. E' vero che gli incidenti fanno parte delle corse, ma bisogna essere realisti sui risultati", ha detto il più giovane dei fratelli Marquez.

"Marc ha fatto una gara molto buona, tenendo un ritmo molto veloce, soprattutto alla fine. E questo è un buon segno, perché se riusciamo ad essere veloci nella parte conclusiva, vuol dire che sta migliorando anche la gestione delle gomme. Vedere che la nostra moto funziona è una cosa che motiva anche me, perché penso che Portimao sia un circuito adatto alla RC213V", ha detto.

Sul problema tecnico che lo ha costretto a ritirarsi, Alex ha preferito non dare troppi dettagli.

"Prima di ritirarmi ho tagliato il traguardo ed avevo già qualche problema. Quando sono arrivato alla prima curva ho ricevuto un messaggio sul dashboard della moto, che mi ha detto di spegnere immediatamente il motore. Sappiamo qual è il problema, ma non possiamo dirlo", ha spiegato.

Marquez ha chiarito, infine, che il problema è avvenuto da solo e che non era legato ad un presunto contatto con il compagno di squadra Takaaki Nakagami, con il quale aveva battagliato nelle curve precedenti.

"Nakagami è caduto da solo cercando di passarmi. E' andato lungo ed è scivolato. Il mio problema è una cosa completamente diversa. Mi dispiace per la squadra, per come abbiamo finito la gara, ritirandoci nello stesso giro, perché penso che avremmo potuto fare un buon risultato entrambi. Questo mi fa arrabbiare ancora di più, ma le corse sono così", ha concluso il pilota di Cervera.

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, equipo LCR Honda
Alex Márquez, equipo LCR Honda
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
Caída de Alex Márquez, Team LCR Honda
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Márquez, Team LCR Honda
Alex Márquez, Team LCR Honda
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal, Alex Marquez, Team LCR Honda
Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal, Alex Marquez, Team LCR Honda
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Quartararo raccontato da Yamaha: "Non è una primadonna"
Articolo precedente

Quartararo raccontato da Yamaha: "Non è una primadonna"

Articolo successivo

Rins: “In Suzuki non c’è la stessa atmosfera di quando c’era Brivio”

Rins: “In Suzuki non c’è la stessa atmosfera di quando c’era Brivio”
Carica i commenti