Agostini: "Felice che Valentino non abbia battuto i miei record"

Giacomo Agostini, il pilota più vincente della storia del Motomondiale, ha usato parole al miele per Valentino Rossi, il quale ha annunciato oggi il ritiro dalle competizioni a fine anno. Poi, però, ha anche sottolineato di essere felice di mantenere ancora i suoi record...

Agostini: "Felice che Valentino non abbia battuto i miei record"

Nell'era di Marc Marquez e nell'interregno di Joan Mir, Giacomo Agostini e Valentino Rossi rimangono nelle prime posizioni di quasi tutte le classifiche legate alla storia del Motomondiale. I due italiani più vincenti della storia, quelli che hanno segnato molto più che un'epoca.

Nel giorno dell'annuncio del ritiro dalla MotoGP di Valentino Rossi, che avverrà al termine della stagione corrente, Giacomo Agostini ha speso parole al miele per il 9 volte iridato di Tavullia, cercando di alleviare il dolore provato dopo la scelta fatta qualche giorno fa e annunciata oggi.

“Capisco Vale, l’ho provato anche io, lasciare il tuo grande amore non è facile per nessuno, però bisogna capire che questo momento arriva e bisogna essere pronti ad accettarlo. Ha dato tanto e ha ricevuto anche tante gioie, notorietà, benessere e soldi. È difficile, ho sofferto anch’io e pianto tre giorni. Capita a tutti e bisogna farsi coraggio”, ha dichiarato Agostini a La Gazzetta dello Sport.

Agostini si è anche lasciato comprensibilmente andare a una dichiarazione - una battuta, va detto - molto umana. Ha infatti sottolineato di essere contento di non aver visto Valentino battere i suoi record. Parole comprensibili, soprattutto se espresse da un uomo che, come Rossi, è stato un pilota e, per anni e anni, il riferimento di una categoria sportiva.

“Ammetto di essere felice che Valentino smetta senza aver battuto i miei record. Credo sia umano. Anche senza aver battuto i miei primati, però, resta un campione assoluto”.

Non a caso, Agostini rimarrà probabilmente il pilota più vincente della storia - almeno per ora - con le sue 122 vittorie nel Motomondiale contro le 115 di Valentino. Rossi, lo ricordiamo, ha vinto l'ultima gara ad Assen nell'ormai lontano 2017.

“Prima o poi arriverà qualcuno che mi leverà questi record, i primati sono fatti per essere battuti ma non mi dispiace tenerli ancora per qualche tempo”, ha concluso Agostini.

condividi
commenti
Uccio: "Volevo che Vale continuasse, ma l'amicizia mi ha fermato"
Articolo precedente

Uccio: "Volevo che Vale continuasse, ma l'amicizia mi ha fermato"

Articolo successivo

Biaggi su Rossi: "Mai stati amici, ma magari ci rideremo insieme"

Biaggi su Rossi: "Mai stati amici, ma magari ci rideremo insieme"
Carica i commenti