Laguna Seca, Libere 2: Marquez ha già imparato

Laguna Seca, Libere 2: Marquez ha già imparato

Gran secondo tempo per Stefan Bradl, che batte d'un soffio Dovizioso e Rossi

Non ci ha messo molto Marc Marquez ad imparare i trucchi di Laguna Seca, tracciato californiano che il leader del mondiale non aveva mai conosciuto prima di questa mattina. E così al termine della seconda sessione di prove libere lo spagnolo è andato a prendersi già la testa della classifica. Il pilota ufficiale Honda ha chiuso la giornata di venerdì col tempo di 1'22"040, di 229 millesimi davanti all'altra Honda di Stefan Bradl. Alle spalle del portacolori della LCR, staccato di soli 0"077, si è piazzato Andrea Dovizioso con la Ducati, che precede di 0"062 la Yamaha di Valentino Rossi. Quinto tempo invece per il migliore della mattinata Cal Crutchlow. Oltre venti giri a testa per i due spagnoli in recupero dalle cadute del Sachsenring Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Ma mentre il primo è riuscito a far segnare il sesto tempo a soli 4 decimi dalla vetta, l'altro si è dovuto accontentare dell'11esima posizione, staccat di un secondo dal suo compagno di squadra. Ancora una volta è Aleix Espargaro il migliore delle CRT, capace di battere le moto prototipo diAlvaro Bautista, Nicky Hayden e Bradley Smith. Da segnalare i 20 minuti di pausa della sessione a causa della caduta della wild card Blake Young, autore di un violento high-side alla Curva 5. L'americano fortunatamente è rimasto indenne, ma la sua APR-Kawasaki non ha avuto la stessa sorte, rimbalzando malamente e perdendo fluidi per tutta la pista, costringendo così la Direzione Gara ad interrompere per poter pulire l'asfalto.

MotoGp - Laguna Seca - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie