Crutchlow: "Sapevo saremmo potuti stare coi primi"

"La gara bagnata è un po' più facile per il fisico, ma saremmo stati competitivi anche con l'asciutto"

Crutchlow:
La caduta nelle Libere 4 ha provocato a Cal Crutchlow una lieve frattura del piatto tibiale. Dopo una visita ieri sera alla Clinica Mobile, Cal aveva fatto sapere di non avere la minima intenzione di saltare la gara di casa della sua squadra, e che quindi avrebbe corso sopportando il dolore. Questo decisamente non solo non lo ha rallentato, ma forse lo ha spinto a cadare ancora di più, visto il fantastico secondo posto che ha conquistato nel Gran Premio di Francia della MotoGp, quarto appuntamento della stagione 2013 del Motomondiale. L'asfalto bagnato di sicuro lo ha aiutato, visto che meno aderenza significa anche minore stress per un fisico già acciaccato, ma a fine gara addirittura Crutchlow ha dichiarato che era convinto di poter fare un risultato simile anche con l'asciutto: "Quando abbiamo visto che sarebbe stata una gara bagnata sapevamo che sarebbe stata un po' più facile per il fisico, ma io ero fiducioso anche fosse stata completamente asciutta. Saremmo potuti essere molto vicini anche sull'asciutto, magari non per lottare per la gara ma vicini... bene così." Immediato comunque il ringraziamento alla Tech 3 che gestisce la sua Yamaha M1: "É ottimo per la squadra ed i tifosi francesi. Davvero bene, non posso ringraziare abbastanza la squadra e Monster Energy. Abbiamo fatto un buon lavoro!"

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie