MotoE: Enel X con JuiceRoll Race Edition rivoluziona la ricarica

Enel X rivoluziona la ricarica in MotoE con la JuiceRoll Race Edition, una innovativa infrastruttura di ricarica appositamente progettata per soddisfare le esigenze della serie.

MotoE: Enel X con JuiceRoll Race Edition rivoluziona la ricarica

Enel X gioca un ruolo cruciale nel campionato MotoE. Non solo è l'Official Smart Charging Partner della serie elettrica che partecipa al Motomondiale, ma anche perché contribuisce in modo concreto a rendere il Motorsport più sostenibile, promuovendo allo stesso tempo alti livelli di competitività e standard di sicurezza.

L'impegno di Enel X nel motorsport elettrico non si limita solo alle due ruote, in quanto si è anche assunta la responsabilità di fornire tutta la tecnologia di ricarica per l'ETCR, la serie turismo che inizierà il prossimo giugno a Vallelunga.

L'azienda ha già annunciato JuiceRoll Race Edition, l'innovativa infrastruttura di ricarica composta da due unità con batterie integrate, appositamente progettata per soddisfare le esigenze della MotoE. 

Il nuovo caricabatterie comprende un'unità semi-mobile (SMU) con un'uscita DC di 50kW, un ingresso AC principale fino a 22kW e un accumulatore integrato di 51kWh. Inoltre, c'è un caricabatterie mobile da 10kW DC (MU), alimentato dalla SMU e dotato di un accumulatore integrato di 6kWh che permette all'unità di ricaricare la moto mentre è in corsia box o in griglia di partenza.

Cosa c'è di così innovativo? Enel X ha introdotto un sistema di ricarica innovativo e intelligente che non stressa il circuito dell'autodromo con picchi di energia in entrata grazie alle batterie, "bilanciando" la domanda di più veicoli durante la ricarica.

Con il sistema JuiceRoll Race Edition, è possibile ricaricare le batterie incluse nell'infrastruttura di ricarica con poca energia dalla rete. La moto può poi essere ricaricata successivamente in modalità veloce (fino a 50kw in DC) grazie all'energia immagazzinata nelle batterie interne.

L'infrastruttura di ricarica permette una connessione diretta dalla rete al circuito di hosting, poiché richiede una bassa potenza per ricaricare le batterie.

L'idea è stata concepita per offrire un servizio completo e flessibile: grazie alla MU, ad esempio, è possibile "rabboccare" la moto sulla griglia di partenza dopo il giro di riscaldamento, garantendo alla MotoE il chilometraggio di un giro in più rispetto alle prime due stagioni del campionato.

Uno dei tanti ruoli della MU è anche quello di fornire l'alimentazione alle termocoperte nel garage o sulla griglia di partenza, assicurando che i piloti abbiano pneumatici alla giusta temperatura per l'inizio della gara.

Il laboratorio di Enel X è un terreno di prova per lo sviluppo e la ricerca di tecnologie di ricarica innovative, che possono essere valutate in un ambiente estremo come quello di una pista, in modo che il lavoro e la tecnologia possano essere applicati alla vita quotidiana.

Enel X, JuiceRoll Race Edition
Enel X, JuiceRoll Race Edition
1/7
Enel X sulla griglia di partenza
Enel X sulla griglia di partenza
2/7
Enel X sulla griglia di partenza
Enel X sulla griglia di partenza
3/7
Caricatore Enel X
Caricatore Enel X
4/7
Enel X
Enel X
5/7
Enel X
Enel X
6/7
Enel X
Enel X
7/7
condividi
commenti
MotoE: Michelin introduce le gomme asimmetriche
Articolo precedente

MotoE: Michelin introduce le gomme asimmetriche

Articolo successivo

MotoE, Barcellona: Pons si impone su Aegerter

MotoE, Barcellona: Pons si impone su Aegerter
Carica i commenti