De Bortoli e D'Angelo trionfano nella prima di Faenza

De Bortoli e D'Angelo trionfano nella prima di Faenza

Grande spettacolo per la tappa inaugurale del Tricolore Cross MX1 ed MX2

Il Campionato Italiano Motocross MX1-MX2 parte da Faenza con pieno successo. Oltre 200 piloti sono arrivati sul circuito del Monte Coralli per un week end assolato, agonisticamente perfetto e con un contorno di pubblico interessante. Una due giorni dunque all’insegna dello sport e dell’agonismo che ha decretato vincitore Davide De Bortoli (MX1) e Alessandro D’Angelo (MX2).

Vecchia formula della due giornate di gare che ritorna tra il consenso generale e che ha visto nella giornata di sabato anche la visita dei vertici federali con il presidente Paolo Sesti e il vice presidente vicario Fabio Larceri che hanno constatato il pieno successo di questo torneo nazionale. Poi ci ha pensato un weekend svoltosi sotto uno splendido sole a divertire tutti gli intervenuti con delle manche davvero belle sotto il profilo agonistico. I tanti infortuni invernali dei vari protagonisti hanno per un certo verso rimescolato le carte tanto che i primi attori di questa prima di campionato si sono alternati con risultati altalenanti.

Le gare odierne hanno visto un susseguirsi di colpi di scena e alla fine, partendo dalla classe regina la MX1, ritroviamo sul gradino più alto del podio Davide De Bortoli (Honda-Massignani Racing). Il veneto, che solo una settimana fa ha tolto il gesso al gomito infortunato ha stretto i denti e dopo il secondo posto di gara 1 di è aggiudicato la seconda frazione, guadagnando anche un buon bottino di punti nella Supercampione. Secondo posto per il poliziotto Alessandro Lupino (Honda-Assomotor) anch’egli non al meglio della condizione. Per Lupino comunque un ottima giornata con una vittoria di manche e quella nella Supercampione. Peccato per gara 2 dove è incappato in un paio di cadute. Terzo gradino del podio per Matevz Irt. Ricordiamo che quest’anno anche gli stranieri prendono punti per il campionato italiano.

La MX2 si è vissuta sulla grande prestazione di Alessandro D’Angelo (KTM-M.R.T.) autore di una vittoria ed un secondo posto, spesso punteggio ma a manche alternate per lo svedese Nick Kouwenberg (Honda-JTech). D’Angelo con il miglior piazzamento nella Supercampione si è aggiudicato il primo gradino odierno. Terzo posto per Simone Furlotti (KTM-Silver Action). Un po’ sottotono il campione in carica Michele Cervellin che solo una settimana fa ha ricominciato gli allenamenti dopo l’operazione alla clavicola.

Molto interessante anche la manche conclusiva della Supercampione che allinea i migliori 20 delle due cilindrate. Una manche avvincente e che consente ai protagonisti di accumulare ulteriori prezioso punti per la classifica generale. In questa gara si parte subito con il premio Holeshot Evo Plus che lo ha guadagnato Samuel Zeni arrivando sul segno predisposto alla prima curva dopo il rettilineo di partenza. Zeni ha condotto per due tornate prima di essere superato da Lupino che è andato a vincere la gara. Zeni ha resistito in seconda piazza sino a tre giri da termine quando viene scavalcato da Bertuzzo. Il migliore della MX2 è D’Angelo, sesto, seguito dal giovane Tropepe.

CRONACA DELLE GARE

MX1
Gara 1:
hole shot di De Bortoli che però nel corso della prima tornata viene superato da Zeni che comanda per due giri poi cade dando via libera a Lupino che nel frattempo aveva superato anche De Bortoli. Lupino conduce una cavalcata solitaria fino alla bandiera a scacchi. De Bortoli in seconda piazza non viene più insidiato da nessun avversario. Beggi transita quinto al primo passaggio ma poi cade e deve recuperare, chiude decimo.

Gara 2: ancora De Bortoli è il più veloce su tutti ma stavolta non si lascia avvicinare da nessuno e va a vincere indisturbato. Dietro di lui grande la bagarre per le restanti posizioni da podio tra Bertuzzo partito benissimo e Beggi. Al terzo giro Beggi sorpassa Bertuzzo e si posiziona in seconda piazza ma poi scivola e perde terreno. Recupera dalla sesta posizione e sul finire di gara va ancora all’attacco di Bertuzzo che sorpassa a due giri dal termine. Quarto Irt e quinto Andrea Cervellin. Apprensione per De Bortoli alla prova fonometrica perché la sua Honda non vuol sapere di accendersi, poi dopo vari tentativi il motore si accende e tutto fila liscio.

MX2
Gara 1:
il più veloce alla prima curva è Baranov che comanda la gara per 6 tornate prima di essere superato da D’Angelo, il lombardo non viene più impensierito da nessuno e va a vincere la manche. Secondo chiude Kouwenberg, mentre terzo finisce Furlotti. Brutta partenza per Cervellin che transita nono al primo passaggio. Chiude sesto.

Gara 2: una grande partenza davanti a tutti per il giovane Lapucci che riesce a comandare la corsa per ben sette tornate prima di essere scavalcato da Kouwenberg che poi va a vincere. Lapucci chiude terzo perché deve lasciare il passo anche ad un velocissimo D’Angelo. Furlotti quarto e Bonini quinto. Pessima partenza per Cervellin che chiude 14°.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Motocross Italiano
Articolo di tipo Ultime notizie