WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
5 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
5 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
FP1 in
00 Ore
:
38 Minuti
:
25 Secondi
Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
FP2 in
03 Ore
:
03 Minuti
:
25 Secondi
Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
FP1 in corso . . .
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
40 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
6 giorni

Internazionali d'Italia: Michele Cervellin chiude sul podio della classe MX2

condividi
commenti
Internazionali d'Italia: Michele Cervellin chiude sul podio della classe MX2
Di:
12 feb 2019, 10:55

Dopo la tappa conclusiva di Mantova, il pilota del Team SM Action Yamaha si è piazzato terzo assoluto in classifica, davanti al compagno di squadra Maxime Renaux.

Anche in questa ultima giornata degli Internazionali d’Italia 2019, non è mancato il freddo e nemmeno qualche goccia di pioggia. Nonostante tutto però ben 220 piloti sono scesi in pista cercando di raggiungere la qualificazione per le manche del pomeriggio. Dopo le prove cronometrate, tutti e quattro i piloti del Team SM Action Yamaha si sono qualificati ed hanno così potuto schierarsi al cancello di partenza della manche riservata alla MX2.

Alla prima curva si innesca una carambola fra alcuni piloti e proprio Andrea Adamo ne è coinvolto. Nel frattempo Maxime Renaux e Michele Cervellin transitano al primo giro rispettivamente 15° e 17° mentre Michael Mantovani è 26°.

Renaux inizia una rimonta che a quattro giri dal termine lo vede ottavo, ma una scivolata gli fa perdere due posizioni e chiude decimo. Meglio di lui fa Cervellin che recupera undici posti e passa il traguardo sesto. Adamo ovviamente non entra nella Supercampione per la caduta in partenza e non entra nella gara di fine giornata nemmeno Mantovani.

Nella classifica finale di categoria Cervellin è terzo assoluto a soli 15 punti dalla seconda piazza. Subito dietro si piazza Renaux e pari punti con Jago Geerts.

Scorrimento
Lista

Michael Mantovani, SM Action Yamaha

Michael Mantovani, SM Action Yamaha
1/4

Foto di: Adriano Dondi

Maxime Renaux, SM Action Yamaha

Maxime Renaux, SM Action Yamaha
2/4

Foto di: Adriano Dondi

Andrea Adamo, SM Action Yamaha

Andrea Adamo, SM Action Yamaha
3/4

Foto di: Adriano Dondi

Michele Cervellin, SM Action Yamaha

Michele Cervellin, SM Action Yamaha
4/4

Foto di: Adriano Dondi

La Supercampione ha visto Michele Cervellin terminare nella Top Ten mentre Maxime Renaux è due posizioni dietro. Lo start dei due ragazzi è stato buono, soprattutto per il pilota delle Fiamme Oro, ma nel cercare di superare Simone Furlotti per la settima piazza, Michele si scompone e perde un paio di posti.

Nella Overall Cervellin e Renaux riescono a finire l’edizione 2019 degli Internazionali d’Italia Eicma Series nei primi dieci a meno di venti punti dalla Top Five.

Michele Cervellin: "Con tutto il Team sto lavorando nella giusta direzione. Anche oggi ritengo che la giornata sia stata positiva. Nella prima manche sono partito bene ma ci sono stati vari contatti alla prima curva e sono caduto. Ho fatto una buona rimonta prendendomi la sesta piazza e la terza posizione in campionato. Nella Supercampione sono riuscito a schivare una caduta di gruppo subito dopo il via e questo mi ha permesso di tagliare il traguardo decimo. Adesso ho due settimane di allenamenti poi andremo in Argentina per la prima prova del Mondiale".

Maxime Renaux: "Non è stata una brutta gara questa di Mantova. Gara uno ho fatto decimo nonostante una brutta partenza. Rimontare non è stato semplice ma mi sono concentrato al massimo e penso di aver fatto un buon lavoro. La Supercampione l’ho chiusa al dodicesimo posto cercando di avere un bel ritmo senza prendere tanti rischi. Fra tre settimane ci sarà il GP di Argentina e vedrò quale sarà il mio livello".

Articolo successivo
Tony Cairoli comincia alla grande aggiudicandosi gli Internazionali d'Italia Eicma Series 2019

Articolo precedente

Tony Cairoli comincia alla grande aggiudicandosi gli Internazionali d'Italia Eicma Series 2019

Articolo successivo

Ai nastri di partenza il Campionato Italiano Prestige 2019

Ai nastri di partenza il Campionato Italiano Prestige 2019
Carica i commenti