Prima presa di contatto positiva per il Team Italia

Prima presa di contatto positiva per il Team Italia

Dopo due stagioni con la FTR-Honda, la squadra federale quest'anno è passata alle Mahindra

Si è conclusa oggi al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo la prima sessione di Test IRTA ufficiali del Mondiale Moto3 2014 per il San Carlo Team Italia. Nel corso della seconda giornata di prove, gli attesi protagonisti della "entry class" hanno repentinamente infranto il muro dell'1'40", proiettando ai vertici della graduatoria combinata dei tempi Niccolò Antonelli (1'39"454) e Jack Miller (1'39"462), separati da soli 8/1000. All'esordio in pista stagionale, i portacolori del San Carlo Team Italia Matteo Ferrari (Campione Europeo Moto3 2012) e Andrea Locatelli (Campione Italiano Moto3 in carica) hanno percorso i primi chilometri dell'anno nuovo concentrandosi su prove di messa a punto, migliorando progressivamente l'affiatamento con le rispettive Mahindra MGP3O. Senza l'assillo del cronometro, "Bigin" e "Loka" hanno rispettato alla lettera il programma di lavoro definito dal Team Manager Virginio Ferrari, individuando una strada da seguire per il prosieguo dei Test pre-campionato. Con la base di partenza individuata in questi giorni a Valencia, il San Carlo Team Italia scenderà nuovamente in pista dal 18 al 20 febbraio prossimi a Jerez de la Frontera, teatro della seconda sessione di Test IRTA ufficiali del Mondiale Moto3 2014. Matteo Ferrari: "Siamo partiti abbastanza bene. Con la squadra il feeling è ottimo, posso dire lo stesso della Mahindra. Un paio di cadute dovute alle condizioni della pista sono il dazio da pagare in questi casi, così come qualche piccolo problema imprevisto. D'altronde per noi questo è soltanto l'inizio del lavoro, tra pochi giorni a Jerez proseguiremo il programma definito con la squadra in vista della prima gara". Andrea Locatelli: "Valencia per me era una pista completamente nuova, inoltre le basse temperature hanno comportato inevitabilmente qualche problema imprevisto. Nonostante due "scivolatine", grazie alla squadra nel secondo giorno di prove abbiamo concretizzato dei significativi progressi nella definizione della miglior messa a punto. La Mahindra già la conoscevo, ma a tutti gli effetti quest'anno abbiamo a disposizione una moto completamente nuova. Abbiamo lavorato in prospettiva, a Jerez ci presenteremo con tanta voglia di dar seguito ai miglioramenti evidenziati nella seconda giornata di prove qui a Valencia". Virginio Ferrari: "Questa prima sessione di Test stagionali è stata un'esperienza importante per i nostri due ragazzi, alla loro prima effettiva presa di contatto con la squadra, moto e, nel caso di Locatelli, di una pista a lui completamente sconosciuta. Il freddo ed un forte freddo hanno comportato diverse problematiche a tutte le squadre della categoria: lo testimoniano le numerose cadute nell'arco dei tre giorni, prevalentemente alla curva 4. Anche Matteo e Andrea hanno pagato questo dazio, ma fortunatamente lasciano Valencia senza alcuna conseguenza sul piano fisico e psicologico. Per noi preservare l'incolumità dei piloti è sempre l'aspetto più importante. Il bilancio complessivo di questi Test per tutta la squadra è assolutamente costruttivo, abbiamo visto ed analizzato aspetti importanti in vista dei prossimi test a Jerez".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Andrea Locatelli , Matteo Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie