Tanto lavoro nel box del Team Italia nelle libere ad Indy

Tanto lavoro nel box del Team Italia nelle libere ad Indy

Locatelli e Ferrari hanno un po' faticato nel turno pomeridiano dopo essere stati veloci in mattinata

Terminata la lunga pausa estiva, i giovani talenti del Mondiale Moto3 sono stati accolti da mutevoli condizioni climatiche nell'inaugurale giornata di attività all'Indianapolis Motor Speedway, teatro del decimo appuntamento stagionale. A più riprese nei primi due turni di prove la pioggia ha disturbato il lavoro di squadre e piloti, consegnando nei minuti conclusivi della FP2 a Isaac Vinales (KTM) in 1'42"507 la miglior prestazione di giornata.

Alla prima assoluta in pista a Indianapolis, Andrea Locatelli (Mahindra MGP3O #55) si è distinto in positivo nella mattinata, mostrandosi tra i piloti più veloci sull'asfalto reso insidioso da qualche goccia di pioggia conservando a lungo la seconda posizione provvisoria. Nel pomeriggio, nei pochi giri efettuati su pista quasi completamente asciutta, ha staccato il 21° riferimento cronometrico in 1'44"383, con sensazioni incoraggianti per il prosieguo del weekend.

Sulla scia dell'ottima prestazione al Sachsenring suggellata dal nono posto in gara, Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) insieme alla squadra ha concentrato il proprio programma di lavoro sulla ricerca del miglior compromesso di set-up per gestire al meglio gli pneumatici sulla distanza di gara. Positivo 9° assoluto nel corso della prima sessione, nel pomeriggio 'Bigin' ha fermato i cronometri sull'1'44"849 (25°), con tutto il potenziale per ritrovarsi nuovamente nel proprio gruppo di riferimento già a partire dalle qualifiche ufficiali di domani.

Andrea Locatelli: "Una giornata per certi versi 'strana'. Con la pista ho trovato subito un buon feeling, ma purtroppo oggi abbiamo incontrato condizioni climatiche difficili che non ci hanno aiutato. La seconda sessione di prove libere non è stata certamente tra le migliori della stagione, abbiamo riscontrato diversi problemi in fase di apertura del gas e anche sui settaggi delle sospensioni dobbiamo trovare una soluzione. Speriamo domani di riuscirci, perchè il circuito mi piace e sono motivato a far bene questo fine settimana".

Matteo Ferrari: "Rispetto alle ultime gare, purtroppo oggi abbiamo accusato qualche problema di troppo. Le condizioni della pista non hanno sicuramente giovato al nostro programma di lavoro, con la pioggia scesa in diverse occasioni non abbiamo potuto verificare vari aspetti della messa a punto per trovare una soluzione ai nostri problemi. Abbiamo inoltre azzardato qualche modifica all'avantreno con una molla troppo morbida che non ha sortito gli effetti sperati. In ogni caso contiamo di trovare un rimedio per domani".

Virginio Ferrari (Responsabile Piloti - San Carlo Team Italia Moto3): "Purtroppo per tutta la squadra non è stata una giornata particolarmente positiva. Al contrario delle ultime gare, qui sembra che soffriamo di più rispetto alla concorrenza: un pò per il lungo rettilineo dove scontiamo sempre uno svantaggio in termini di accelerazione, un pò per una messa a punto non ancora congeniale allo stile di guida dei nostri piloti. Andrea ha riscontrato del sottosterzo in curva, mentre Matteo non riusciva a chiudere le traiettorie ideali per una molla un pò troppo morbida all'avantreno. Inoltre entrambi hanno registrato un'anomalia in fase di apertura del comando del gas che cercheremo di risolvere. Non si prospetta per noi un weekend facile, ma certamente proseguiremo nel nostro lavoro senza soste e con il massimo impegno. Nell'eventualità di una gara bagnata dalla pioggia sono invece fiducioso perchè i nostri ragazzi sono sempre stati molto veloci e a loro agio in queste condizioni".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Andrea Locatelli , Matteo Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie