Sachsenring, Libere 3: Kent sempre in fuga solitaria

condividi
commenti
Sachsenring, Libere 3: Kent sempre in fuga solitaria
Di: Matteo Nugnes
11 lug 2015, 09:47

Il leader del Mondiale stacca di sette decimi Quartararo. Cinque Honda davanti, Fenati solo ottavo

Danny Kent continua a fare un altro sport nel weekend del Gp di Germania del Mondiale Moto3. Il leader della classifica iridata sembra aver davvero instaurato un rapporto speciale con il tracciato del Sachsenring, visto che al momento ha comandato ogni singola sessione disputata, compresa la FP3 di questa mattina.

Ma non è tanto questo a stupire, quanto i distacchi che il britannico del Leopard Racing riesce ad infliggere alla concorrenza: anche stamani con il suo 1'26"174 ha rifilato ben 619 millesimi all'altra Honda del francesino Fabio Quartararo, subito piuttosto a suo agio alla prima uscita al Sachsenring. L'altro dato curioso è che Danny ha girato a solo un secondo dal tempo di Claudio Corti che ieri ha chiuso il gruppo della MotoGp: questa però è una pista che si presta molto alle caratteristiche della classe entrante.

In questo terzo turno si è assistito ad un vero e proprio dominio Honda, con le moto giapponesi che hanno monopolizzato le prime cinque posizioni: a seguire ci sono infatti Efren Vazquez, Alexis Masbou e John McPhee, con quest'ultimo che apre la schiera dei piloti rimasti al di sopra della soglia dell'1'27".

La prima delle KTM è quindi quella di Karel Hanika in sesta posizione, ma il pilota ceco paga quasi un secondo. Non è stata una sessione particolarmente positiva invece per i piloti italiani, visto che nella top ten ce ne sono solamente due: Romano Fenati in ottava piazza ed Enea Bastianini in decima. Poco più indietro poi troviamo Niccolò Antonelli 13esimo, con Francesco Bagnaia a completare la zona punti virtuale.

Tutti nella seconda pagina dei tempi gli altri ragazzi di casa nostra e stupisce soprattutto nel caso di Andrea Locatelli, che ieri era stato piuttosto competitivo, mentre stamattina non è andato oltre al 21esimo tempo. Due posizioni più indietro troviamo poi Alessandro Tonucci, con Stefano Manzi e Matteo Ferrari poco prima della 30esima piazza. In coda Andrea Migno, che si ritrova addirittura 33esimo.

Da segnalare, infine, diverse cadute che hanno animato la sessione, fortunatamente senza particolari conseguenze per i protagonisti: a terra sono finiti Juanfran Guevara, Maria Herrera e la wild card Jonas Geitner.

Prossimo articolo Moto3
Nemmeno una caduta nega la pole a Danny Kent

Previous article

Nemmeno una caduta nega la pole a Danny Kent

Next article

Libere dai due volti per il San Carlo Team Italia

Libere dai due volti per il San Carlo Team Italia

Su questo articolo

Serie Moto3
Piloti Efren Vazquez , Danny Kent
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie