Moto3
G
Jerez
01 mag
-
03 mag
Evento concluso
G
Le Mans
15 mag
-
17 mag
Evento concluso
G
Mugello
29 mag
-
31 mag
Evento concluso
G
Barcellona
05 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
21 Ore
:
56 Minuti
:
01 Secondi
G
Sachsenring
19 giu
-
21 giu
Canceled
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
G
Brno
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Spielberg
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
70 giorni
G
Silverstone
28 ago
-
30 ago
Canceled
G
Misano
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
98 giorni
G
Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
Buriram
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
G
Motegi
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
133 giorni
G
Phillip Island
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
Sepang
30 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
147 giorni
G
Austin
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
G
Termas de Rio Hondo
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Moto3, Sachsenring: finalmente Dalla Porta, che è anche leader!

condividi
commenti
Moto3, Sachsenring: finalmente Dalla Porta, che è anche leader!
Di:
7 lug 2019, 09:57

Il pilota del Leopard Racing ha infilato a due curve dal termine proprio il rivale nella corsa al titolo Canet e lo ha scavalcato di due lunghezze, perché poi lo spagnolo ha ceduto la piazza d'onore a Ramirez. Fenati sfiora il podio ed è quarto.

Lorenzo Dalla Porta ha aspettato a lungo la prima vittoria stagionale in Moto3, ma forse quella conquistata al Sachsenring vale doppio, perché in un colpo solo gli permette di portarsi anche in vetta alla classifica iridata con due punti di vantaggio sul rivale Aron Canet, andando in vacanza molto più "leggero".

Per lunghi tratti l'operazione sorpasso era sembrata piuttosto semplice per il pilota del Leopard Racing, visto che Canet prendeva il via addirittura dal 22esimo posto. Dal canto suo, lo spagnolo del Max Racing Team ha sfoderato una seconda parte di gara clamorosa e nel finale si è riportato nel gruppetto dei migliori.

Anzi, ad un certo punto sembrava poter addirittura centrare il bersaglio grosso, perché all'ultimo giro è sttao lui a prendere il comando delle operazioni, mettendo la sua KTM davanti alle due Honda con i colori Leopard.

Dopo essere stato beffato per almeno tre volte in questa stagione, presentandosi lui davanti a tutti alle ultime curve, questa volta però Dalla Porta ha sfruttato la situazione a suo favore e alla fine della discesa della "Waterfall" è andato a mettersi al comando, seguito come un ombra dal compagno di squadra Marcos Ramirez, che a sua volta ha infilato Canet. 

Leggi anche:

All'ultima curva Ramirez ha fatto anche un timido tentativo di andare a prendersi la sua seconda vittoria stagionale dopo quella di Barcellona, ma Dalla Porta ha frenato molto profondo e si è involato verso un successo che meritava già da tempo e per un motivo o per l'altro non era ancora riuscito a conquistare.

Per il Leopard Racing comunque è grande festa, perché arriva una bellissima doppietta e il secondo posto di Ramirez permette proprio a Dalla Porta di saltare davanti a Canet nella corsa al titolo. C'è comunque da scommettere che quest'ultimo avrebbe firmato per il podio dopo il 22esimo tempo di ieri.

Ai piedi del podio c'è un ritrovato Romano Fenati, che finalmente è riuscito a regalarsi una gara da protagonista per i colori della VNE Snipers. Anzi, forse senza un contatto con Canet ad un paio di giri dal termine avrebbe potuto portarsi a casa il primo podio stagionale. La speranza comunque è che per lui questa possa essere la gara della svolta.

Continuando a scorrere la classifica, in quinta posizione c'è Raul Fernandez, seguito da John McPhee e da un terzetto tutto giapponese del quale fanno parte Ai Ogura, Tatsuki Suzuki ed il poleman Ayumu Sasaki. Forse poi ci si aspettava qualcosina in più anche da Jakub Kornfeil, solo decimo alla bandiera a scacchi.

Non è stata una gara particolarmente brillante invece per gli altri italiani: anche Niccolò Antonelli e Tony Arbolino hanno rimontato dalle retrovie, ma poi si sono dovuti accontentare rispettivamente del 12esimo e del 15esimo posto.

Al traguardo ci sono anche Stefano Nepa, Andrea Migno e Riccardo Rossi, ma tutti nelle posizioni di rincalzo. Peccato invece per Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus: i due portacolori dello Sky Racing Team VR46 erano entrambi in zona punti, ma sono caduti nel corso dell'ultimo giro.

Attimi di apprensione invece al primo giro per il contatto tra Alonso Lopez e Gabriel Rodrigo, che si sono ritrovati a terra in mezza alla pista alla curva 3, ma fortunatamente sono stati evitati da tutto il gruppone che arrivava alle loro spalle.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 27 39'29.348     150.5 25
2 Spain Marcos Ramírez Honda 27 39'29.420 0.072 0.072 150.5 20
3 Spain Aron Canet KTM 27 39'29.468 0.120 0.048 150.5 16
4 Italy Romano Fenati Honda 27 39'29.533 0.185 0.065 150.5 13
5 Spain Raul Fernandez KTM 27 39'29.671 0.323 0.138 150.5 11
6 United Kingdom John McPhee Honda 27 39'29.793 0.445 0.122 150.5 10
7 Japan Ai Ogura Honda 27 39'30.026 0.678 0.233 150.5 9
8 Japan Tatsuki Suzuki Honda 27 39'30.097 0.749 0.071 150.5 8
9 Japan Ayumu Sasaki Honda 27 39'30.177 0.829 0.080 150.5 7
10 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 27 39'30.303 0.955 0.126 150.5 6
11 Spain Sergio Garcia Dols Honda 27 39'30.412 1.064 0.109 150.5 5
12 Italy Niccolò Antonelli Honda 27 39'31.587 2.239 1.175 150.4 4
13 Czech Republic Filip Salač KTM 27 39'35.727 6.379 4.140 150.1 3
14 Turkey Can Öncü KTM 27 39'35.996 6.648 0.269 150.1 2
15 Italy Tony Arbolino Honda 27 39'36.000 6.652 0.004 150.1 1
16 Spain Jaume Masia KTM 27 39'36.033 6.685 0.033 150.1  
17 Japan Kazuki Masaki KTM 27 39'47.591 18.243 11.558 149.4  
18 Italy Stefano Nepa KTM 27 40'03.207 33.859 15.616 148.4  
19 Italy Andrea Migno KTM 27 40'03.230 33.882 0.023 148.4  
20 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 27 40'05.436 36.088 2.206 148.3  
21 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 27 40'05.471 36.123 0.035 148.3  
22 Italy Riccardo Rossi Honda 27 40'06.207 36.859 0.736 148.2  
23 Dirk Geiger KTM 27 40'46.435 1'17.087 40.228 145.8  
24 United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 26 39'47.226 1 Lap 1 Lap 143.9  
  Italy Dennis Foggia KTM 26 38'02.963 1 Lap   150.5  
  Italy Celestino Vietti Ramus KTM 26 38'03.086 1 Lap 0.123 150.5  
  South Africa Darryn Binder KTM 26 38'03.146 1 Lap 0.060 150.4  
  Japan Kaito Toba Honda 18 27'11.314 9 Laps 8 Laps 145.8  
  Argentina Gabriel Rodrigo Honda 5 10'03.889 22 Laps 13 Laps 109.4  
  Spain Alonso Lopez Honda            
Articolo successivo
Tony Arbolino rimane in Moto3 con VNE Snipers nel 2020

Articolo precedente

Tony Arbolino rimane in Moto3 con VNE Snipers nel 2020

Articolo successivo

Mondiale Moto3 2019: Dalla Porta scavalca Canet di due lunghezze

Mondiale Moto3 2019: Dalla Porta scavalca Canet di due lunghezze
Carica i commenti