Fenati sbanca anche a Jerez davanti agli spagnoli!

Fenati sbanca anche a Jerez davanti agli spagnoli!

Seconda vittoria di fila dell'italiano, che ora è solo a 5 punti da Miller, quarto dietro a Vazquez e Rins

Due a due, palla al centro! Romano Fenati ha pareggiato i conti con Jack Miller a Jerez de la Frontera, conquistando la sua seconda vittoria consecutiva nel Mondiale Moto3, che vale come una candidatura importante nella corsa al titolo iridato, proprio nella giornata in cui il rivale australiano, vincitore nelle prime due uscite stagionali, non è riuscito a salire sul podio per la prima volta nel 2014. Per il momento l'australiano mantiene 5 punti di vantaggio, ma "Fenny" ora è carichissimo e sembra davvero avere tutte le carte in regola per lottare alla pari con lui. Anche perché, se da una parte è vero che le Honda si sono avvicinate tanto in questa stagione, è altrettanto vero che per ora sono state solamente le KTM a salire sul gradino più alto del podio. Quella de portacolori dello Sky Racing Team VR46 comunque è un'impresa di valore assoluto, perché non bisogna dimenticare che prendeva il via dalla decima posizione, ma nell'arco di appena quattro giri è riuscito a portarsi davanti a tutti. Inoltre arriva proprio in casa degli spagnoli, che sono stati gli assoluti dominatori delle ultime stagioni della Moto3. Magari quella di oggi non sarà stata una gara spettacolare come quella di Termas de Rio Hondo, con qualche sorpasso in meno, ma fino a pochi giri dal termine c'è stato un gruppetto compatto di ben otto piloti che sembravano tutti in grado di ambire alla vittoria. La svolta però è arrivata nell'ultimo giro e mezzo, quando Fenati ha fatto il "buco" insieme alle due Honda di Alex Rins ed Efren Vazquez. All'ultima curva, quella intitolata a Jorge Lorenzo, Rins ha anche provato ad attaccare l'italiano, ma è andato largo allungando la staccata ed ha consentito a Romano di incrociare la traiettoria ed andare a prendersi la sua terza vittoria iridata in carriera. Tra le altre cose questo tentativo estremo è costato anche il secondo posto a Rins, che in volata è stato battuto anche da Vazquez. Come detto, questa volta Jack Miller si è dovuto accontentare della "medaglia di legno", ma la sensazione è che sulla sua KTM non abbia funzionato tutto a dovere, visto che non è riuscito a confermare il passo che aveva espresso nei giorni scorsi. "Jackass" comunque ha vinto la volata con Isaac Vinales, quarto nonostante ne abbia combinate di tutti i colori, compresa una spettacolare sbacchettata all'uscita della curva 12 dopo aver messo le gomme sull'erba. Sesto posto per il ceco Jakub Kornfeil, che ha preceduto un Alex Marquez forse un po' deludente ed un Francesco Bagnaia che per la prima volta ha provato il brivido di rimanere nel gruppetto dei primi praticamente per tutta la gara, prima che un calo delle gomme lo facesse retrocedere all'ottavo posto. Nella gara di "Pecco" però c'è anche il neo della toccata con Niccolò Antonelli alla Dry Sac che ha estromesso dalla gara il connazionale del Team Gresini dopo appena pochi giri. Continua poi la crescita di Enea Bastianini, che con la sua KTM si è arrampicato fino alla nona posizione, vincendo la volata nel gruppetto degli inseguitori. Fuori dai punti di un soffio invece la wild card Maria Herrera: dopo essere stata anche 13esima, la ragazza spagnola alla fine si è piazzata 17esima, giusto davanti ad Alessandro Tonucci. 25esimo posto, infine, per Matteo Ferrari.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Alex Rins , Efren Vazquez , Romano Fenati
Articolo di tipo Ultime notizie