Sesta e decima fila per lo Sky Racing Team VR46

Sesta e decima fila per lo Sky Racing Team VR46

Fenati atteso per la rimonta. Migno pronto a colmare il gap ma è ancora lontano dai primi

Sesta e decima fila, rispettivamente, per Romano Fenati e Andrea Migno dello Sky Racing Team VR46 al Gran Premio del Qatar.
La griglia di partenza del primo GP della stagione sarà uno stimolo importante per Romano, motivato a dare il massimo per arrivare davanti. Il pilota numero 5, rallentato da alcuni problemi sull’anteriore, ha chiuso le qualifiche al 17° posto con il tempo di 2.07.099.
Migliora di quasi un secondo Andrea Migno, che raggiunge il tempo di 2.08.350 (ieri nella terza sessione di prove libere il risultato era di 2.09.032). La ventinovesima posizione – e la conseguente decima fila – richiederanno un impegno maggiore per cercare di colmare ulteriormente il gap, ma gli ultimi progressi incoraggiano il pilota a dare il massimo.

Pablo Nieto, team manager Sky Racing Team VR46: “E’ stata una giornata difficile, Romano è un pilota a cui piace girare da solo, ma su una pista così, su questo rettilineo, è molto difficile. Tutti, più o meno, girano insieme e anche noi dovremmo provare ad allinearci. Credo comunque che Romano domani potrà fare una bella gara perché ha il potenziale per riuscirci. Quando la moto non andava, lui provava ad attaccare di più, e il risultato era quel saltellamento che ci ha raccontato a fine qualifica. Abbiamo raggiunto un buon set-up, anche se dovremo fare qualche piccola modifica, ma si tratta di soluzioni potremo trovare facilmente.
Andrea è migliorato. Avere un altro giorno a disposizione per lui che è all’esordio sarebbe il massimo, ma sono convinto che migliorerà tanto. Quello di oggi è un piccolo step, ma necessario per instradarci verso buoni risultati”.

Romano Fenati: “Abbiamo avuto dei problemi sull’anteriore, che saltellava molto nei curvoni veloci, soprattutto nell’ultima parte del circuito che si percorre in quarta marcia. Era un po’ difficile guidare così, ritardavo ad ogni apertura di gas e non riuscivo a trovare le giuste traiettorie.. Domani ripartiremo dal buon lavoro fatto durante le prove libere, cercando una soluzione al warm up. Poi potremo recuperare terreno lottando come sempre per essere lì davanti”.

Andrea Migno: “Siamo riusciti a migliorare sia sul tempo che sulla messa a punto della moto, ma dobbiamo fare ancora dei passi in avanti nel lavoro. Per il momento non sono riuscito a trovare la giusta linea guida. Per la gara cercheremo di capire ancora meglio la pista. Poi, se riusciremo a trovare un buon set-up e a girare più forte, potremmo creare dei buoni presupposti per arrivare davanti”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Romano Fenati , Andrea Migno
Articolo di tipo Ultime notizie