Moto3
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
04 Ore
:
28 Minuti
:
23 Secondi

Moto3, Phillip Island, Libere 1: Arbolino ok sul bagnato

condividi
commenti
Moto3, Phillip Island, Libere 1: Arbolino ok sul bagnato
Di:
24 ott 2019, 22:51

Il pilota della VNE Snipers guida una tripletta italiana sotto alla pioggia. Alla "festa" partecipano anche il leader Dalla Porta, che inizia bene quello che potrebbe essere il weekend decisivo, e Fenati.

Phillip Island aveva accolto i piloti del Motomondiale nella sua versione migliore, con il sole ed una bella temperatura. Quando è stato il momento di iniziare a fare sul serio, però, è arrivata la pioggia a rovinare la festa e lo sanno bene i piloti della Moto3.

La buona notizia, se non altro, è che i ragazzi di casa nostra hanno iniziato alla grande il weekend del Gran Premio d'Australia, monopolizzando le prime tre posizioni del turno inaugurale di prove libere.

Il più veloce è stato Tony Arbolino, autore di un 1'48"024 con la sua Honda della VNE Snipers, che quindi sembra aver messo alle spalle le difficoltà che lo hanno tormentato lo scorso fine settimana.

Stesso discorso che vale anche per il suo compagno Romano Fenati, che sul bagnato sembra risentire meno dello scafoide operato dopo l'infortunio di Misano ed ha chiuso in terza posizione, anche se distanziato di oltre un secondo.

La cosa più importante da segnalare, però, è probabilmente il secondo tempo di Lorenzo Dalla Porta, visto che questo fine settimana il pilota del Leopard Racing si gioca il suo primo match point iridato: per fare festa dovrà fare quattro punti in più di un Aron Canet solo 11esimo in questo turno, ma anche autore di appena otto giri.

Continuando a scorrere la classifica, a completare la top 5 troviamo due specialisti del bagnato come Darryn Binder e John McPhee, con il sudafricano che è stato anche il più veloce tra i piloti KTM. Buono anche il sesto tempo di Gabriel Rodrigo, ma nella top 10 c'è spazio anche per Andrea Migno e Riccardo Rossi, settimo e nono, nonostante siano finiti entrambi ruote all'aria alla curva 2.

Così come tra le cadute bisogna registrare pure quellaalla curva 8 di Niccolò Antonelli, 15esimo e quindi al momento il primo degli esclusi dall'accesso diretto alla Q2. Più attardato il tandem composto da Stefano Nepa e Celestino Vietti, che occupano la 18esima e 19esima piazza con le loro KTM.

Ancora in difficoltà invece Dennis Foggia, che non sembra per il momento riuscire ad uscire dal tunnel imboccato a Motegi e solo 26esimo con la seconda KTM dello Sky Racing Team VR46.

Di certo è andata peggio ad Albert Arenas, che al contrario di Foggia è invece reduce da una vittoria e da un secondo posto. Il pilota del Team Angel Nieto è infatti 29esimo, ma soprattutto è incappato in ben due cadute, una alla curva 4 ed un'altra alla curva 2.

A terra poi ci sono finiti anche Alonso Lopez, comunque 12esimo con la Honda della Estrella Galicia, e la wild card Yenni Shaw, caduto ancora prima di poter mettere un tempo a referto.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Tony Arbolino
Honda 14 01'48.024 148.233
2 Italy Lorenzo Dalla Porta
Honda 11 01'48.764 00.740 00.740 147.225
3 Italy Romano Fenati
Honda 13 01'49.085 01.061 00.321 146.791
4 South Africa Darryn Binder
KTM 13 01'49.348 01.324 00.263 146.438
5 United Kingdom John McPhee
Honda 15 01'49.482 01.458 00.134 146.259
6 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 11 01'49.695 01.671 00.213 145.975
7 Italy Andrea Migno
KTM 13 01'50.289 02.265 00.594 145.189
8 Spain Sergio Garcia Dols
Honda 17 01'50.325 02.301 00.036 145.142
9 Italy Riccardo Rossi
Honda 12 01'50.764 02.740 00.439 144.566
10 Spain Marcos Ramírez
Honda 13 01'50.951 02.927 00.187 144.323
11 Spain Aron Canet
KTM 8 01'50.993 02.969 00.042 144.268
12 Spain Alonso Lopez
Honda 11 01'51.158 03.134 00.165 144.054
13 Japan Tatsuki Suzuki
Honda 12 01'51.397 03.373 00.239 143.745
14 Turkey Can Öncü
KTM 12 01'51.457 03.433 00.060 143.667
15 Italy Niccolò Antonelli
Honda 8 01'51.565 03.541 00.108 143.528
16 Czech Republic Jakub Kornfeil
KTM 12 01'51.743 03.719 00.178 143.300
17 Kazakhstan Makar Yurchenko
KTM 17 01'51.876 03.852 00.133 143.129
18 Italy Stefano Nepa
KTM 14 01'51.933 03.909 00.057 143.057
19 Italy Celestino Vietti Ramus
KTM 16 01'51.949 03.925 00.016 143.036
20 Czech Republic Filip Salač
KTM 11 01'52.093 04.069 00.144 142.852
21 Japan Ai Ogura
Honda 16 01'52.523 04.499 00.430 142.306
22 United Kingdom Tom Booth-Amos
KTM 14 01'52.595 04.571 00.072 142.215
23 Japan Ayumu Sasaki
Honda 15 01'52.815 04.791 00.220 141.938
24 Spain Raul Fernandez
KTM 14 01'53.358 05.334 00.543 141.258
25 Spain Jaume Masia
KTM 12 01'53.577 05.553 00.219 140.986
26 Italy Dennis Foggia
KTM 16 01'53.673 05.649 00.096 140.867
27 Japan Kaito Toba
Honda 16 01'53.684 05.660 00.011 140.853
28 Japan Kazuki Masaki
KTM 16 01'54.032 06.008 00.348 140.423
29 Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 9 01'54.102 06.078 00.070 140.337
Rogan Chandler
Kalex KTM 7 02'01.257 13.233 07.155 132.056
Yanni Shaw
Kalex KTM 0

Articolo successivo
Vietti è l'uomo dei sorpassi all'ultima curva

Articolo precedente

Vietti è l'uomo dei sorpassi all'ultima curva

Articolo successivo

Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet vola, ma Dalla Porta è lì

Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet vola, ma Dalla Porta è lì
Carica i commenti