Piccoli progressi per il San Carlo Team Italia

Piccoli progressi per il San Carlo Team Italia

Sia Ferrari che Locatelli sono riusciti a trovare dei miglioramenti a cavallo tra le due sessioni

Le prime prove del Mondiale Moto3 al Twin Ring Motegi hanno riservato sensazioni e riscontri incoraggianti per il San Carlo Team Italia. In una giornata che ha visto Danny Kent (Husqvarna) in 1'57"317 comandare la graduatoria dei tempi, Ferrari e Locatelli hanno interpretato al meglio le peculiarità del tracciato giapponese riducendo sempre più il gap dal vertice della classifica.

Autore del 19° crono nella mattinata in 1'59"329, nel pomeriggio Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) si è migliorato ulteriormente staccando un rimarchevole 1'58"418 (20°) ritrovandosi a 1"101 dal best lap della sessione e 21° nella graduatoria combinata dei tempi.

All'esordio sul tracciato Grand Prix di Motegi, Andrea Locatelli (Mahindra MGP3O #55) dal 2'00"914 della FP1 (32°) ha successivamente fermato, senza l'ausilio della gomma di mescola più morbida a disposizione, i cronometri sull'1'59"750 (28°) a 2"4 dalla vetta e 30° nella classifica riepilogativa del venerdì di prove sul tracciato giapponese.

Matteo Ferrari: "Posso esser abbastanza soddisfatto. Nei due turni di prove abbiamo concretizzato dei passi avanti, ritoccando i nostri tempi ed avvicinandoci sempre più al gruppo di testa passando da 1"7 a 1"1 di svantaggio dal primo. Ci resta ancora da apportare delle modifiche per progressivamente migliorare il freno-motore e le reazioni della moto nei cambi di direzione, ma tutto sommato rispetto alle ultime gare abbiamo iniziato bene. Ho provato inoltre la nuova gomma Dunlop di mescola dura per l'anteriore (H2): per quanto mi riguarda è promossa a pieni voti, si avverte più feeling a centro curva e, soprattutto, sembra esser costante e duratura sulla distanza di gara".

Andrea Locatelli: "Una giornata non facile: è stata dura oggi. Siamo un pò in difficoltà con il set-up della moto, non mi sento proprio a mio agio in sella e stiamo cercando di capire il perchè. La moto si muove parecchio in staccata e quando apro il gas tende a portarmi fuori dalla traiettoria ideale. Su questo dobbiamo lavorare, con la squadra analizzeremo dove intervenire in vista di domani. L'unico aspetto positivo è che non ho provato la gomma più morbida a disposizione preferendo concentrarmi sulla messa a punto della moto, quindi potevamo esser più avanti in classifica".

Virginio Ferrari (Responsabile Piloti - San Carlo Team Italia Moto3): "Secondo consuetudine ho seguito i due turni di prove da bordo-pista per verificare in presa diretta come i nostri ragazzi, dopo la 'ricognizione' di ieri, hanno interpretato il tracciato. Da questa prospettiva la loro parte l'hanno fatta: Matteo l'ho visto guidar bene, invece Andrea è visivamente un pò penalizzato dal non essersi trovato a proprio agio con la messa a punto della moto. Lavoreremo per affinare il set-up e aiutare 'Loka' ad esprimersi al meglio domani, mentre per Matteo ci resta da apportare migliorie in termini di freno-motore e di compromesso per i cambi di direzione".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Andrea Locatelli , Matteo Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie