Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Moto3, Motegi, Libere 1: Dalla Porta cade, ma precede Canet

condividi
commenti
Moto3, Motegi, Libere 1: Dalla Porta cade, ma precede Canet
Di:
18 ott 2019, 00:54

Il pilota del Leopard Racing ha avuto un brivido proprio all'ultimo giro, ma questo non gli ha impedito di essere il più veloce davanti al rivale del Max Racing Team. Bene anche Arbolino, quarto dietro a Ramirez.

Il weekend del GP del Giappone di classe Moto3 è iniziato subito con un testa a testa tra i due principali contendenti al titolo. Il più veloce è stato infatti il leader Lorenzo Dalla Porta, ma nella sua scia si è piazzato proprio il rivale Aron Canet.

Il portacolori del Leopard Racing ha messo tutti in fila in 1'57"240, ma nel finale ha dovuto fare i conti anche con il brivido di una scivolata alla curva 5. Un errore che avrebbe potuto pagare anche a caro prezzo, perché Tom Booth-Amos è passato davvero a cavallo tra lui e la sua moto.

Dopo un turno un po' in ombra, proprio all'ultimo giro Canet ha portato la sua KTM del Max Racing Team in seconda posizione, dividendo proprio le due Honda del Leopard Racing con un ritardo di 124 millesimi ed un margine di 86 su Marcos Ramirez.

I protagonisti del Mondiale comunque sono tutti davanti, perché anche Tony Arbolino è in quarta posizione con la Honda della VNE Snipers, quindi sembra aver risolto i problemi di tunnel carpale alla mano destra che lo avevano colpito in Thailandia.

Non deve stupire comunque se i big sono subito lì davanti, perché nel corso della notte ha piovuto e le previsioni portano pioggia anche per il resto del weekend, quindi entrare nei 14 che hanno accesso diretto alla Q1 rischia di essere fondamentale già oggi.

Continuando a scorrere la classifica, in quinta posizione c'è John McPhee, seguito dal rientrante Jaume Masia e dal suo compagno di squadra Andrea Migno, che domenica dovrà scontare un arretramento di sei posizioni sulla griglia di partenza per l'incidente con Kaito Toba provocato a Buriram.

Molto buono anche il rientro di Niccolò Antonelli, ottavo con la Honda della SIC58 Squadra Corse, nonostante una brutta sbacchettata che lo aveva portato a toccarsi anche la clavicola operata dopo l'infortunio di Misano. Sulla pista di casa, il "giapporiccionese" Tatsuki Suzuki è invece in 11esima posizione, alle spalle anche di Jakub Kornfeil e di Sergio Garcia.

Il quadro dei 14 che avrebbero accesso diretto alla Q2 si completa poi con il vincitore di Buriram Albert Arenas, con il turco Can Oncu e con Toba. Questo vuol dire che gli altri piloti italiani sono tutti più attardati, a partire da Dennis Foggia, che occupa la 16esima posizione con la KTM dello Sky Racing Team VR46.

Bisogna scorrere fino alla 22esima posizione per trovare Stefano Nepa ed alla 25esima invece per Romano Fenati, pure lui finalmente al rientro dopo l'infortunio di Misano. 28esimo tempo per il neodiciottenne Celestino Vietti Ramus, che lo scorso anno aveva iniziato la sua avventura iridata proprio a Motegi. Il quadro dei nostri poi si completa con il 29esimo di Riccardo Rossi.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Lorenzo Dalla Porta
Honda 15 01'57.240 147.420
2 Spain Aron Canet
KTM 14 01'57.364 00.124 00.124 147.264
3 Spain Marcos Ramírez
Honda 16 01'57.450 00.210 00.086 147.157
4 Italy Tony Arbolino
Honda 15 01'57.561 00.321 00.111 147.018
5 United Kingdom John McPhee
Honda 15 01'57.623 00.383 00.062 146.940
6 Spain Jaume Masia
KTM 14 01'57.758 00.518 00.135 146.772
7 Italy Andrea Migno
KTM 13 01'57.952 00.712 00.194 146.530
8 Italy Niccolò Antonelli
Honda 13 01'58.065 00.825 00.113 146.390
9 Czech Republic Jakub Kornfeil
KTM 16 01'58.106 00.866 00.041 146.339
10 Spain Sergio Garcia Dols
Honda 17 01'58.128 00.888 00.022 146.312
11 Japan Tatsuki Suzuki
Honda 15 01'58.148 00.908 00.020 146.287
12 Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 11 01'58.153 00.913 00.005 146.281
13 Turkey Can Öncü
KTM 16 01'58.165 00.925 00.012 146.266
14 Japan Kaito Toba
Honda 15 01'58.276 01.036 00.111 146.129
15 Kazakhstan Makar Yurchenko
KTM 15 01'58.402 01.162 00.126 145.973
16 Italy Dennis Foggia
KTM 15 01'58.429 01.189 00.027 145.940
17 Czech Republic Filip Salač
KTM 14 01'58.492 01.252 00.063 145.863
18 Spain Raul Fernandez
KTM 13 01'58.531 01.291 00.039 145.815
19 Ryusei Yamanaka
Honda 16 01'58.583 01.343 00.052 145.751
20 Japan Kazuki Masaki
KTM 15 01'58.602 01.362 00.019 145.727
21 South Africa Darryn Binder
KTM 14 01'58.643 01.403 00.041 145.677
22 Italy Stefano Nepa
KTM 13 01'58.695 01.455 00.052 145.613
23 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 14 01'58.724 01.484 00.029 145.577
24 Spain Alonso Lopez
Honda 16 01'58.743 01.503 00.019 145.554
25 Italy Romano Fenati
Honda 14 01'58.915 01.675 00.172 145.344
26 Japan Ayumu Sasaki
Honda 15 01'58.933 01.693 00.018 145.322
27 Japan Ai Ogura
Honda 16 01'58.945 01.705 00.012 145.307
28 Italy Celestino Vietti Ramus
KTM 14 01'59.658 02.418 00.713 144.441
29 Italy Riccardo Rossi
Honda 15 01'59.705 02.465 00.047 144.384
30 United Kingdom Tom Booth-Amos
KTM 15 02'00.154 02.914 00.449 143.845
Sho Hasegawa
Honda 7
Articolo successivo
Albert Arenas rinnova con il Team Angel Nieto per il 2020

Articolo precedente

Albert Arenas rinnova con il Team Angel Nieto per il 2020

Articolo successivo

Moto3, Motegi, Libere 2: svetta Migno, bene anche Vietti

Moto3, Motegi, Libere 2: svetta Migno, bene anche Vietti
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Motegi
Sotto-evento FP1
Location Twin Ring Motegi
Autore Matteo Nugnes