Moto3, Misano: McPhee rimonta da 17esimo a primo!

Grande rimonta dello scozzese, che capitalizza lo zero di Arenas e si riporta a -14. Ne approfitta anche Ogura, secondo e ora a -5. Suzuki sul podio, Arbolino sesto.

Moto3, Misano: McPhee rimonta da 17esimo a primo!

Non si può di certo dire che la prima delle due gare di Misano della classe Moto3 non abbia regalato colpi di scena, riaprendo anche la corsa al titolo in maniera importante, con il leader Albert Arenas che è incappato in un highside al penultimo giro, firmando il suo secondo zero stagionale.

Ma i colpi di scena erano cominciati fin da subito, perché il grande favorito era Raul Fernandez, che nel corso del weekend aveva mostrato un passo decisamente superiore rispetto a quello della concorrenza. Ma lo spagnolo della KTM è stato letteralmente abbattuto da Sergio Garcia dopo appena 4 curve ed è un peccato che nell'incidente sia stato coinvolto anche Celestino Vietti, costretto così al ritiro.

Quella che tutti immaginavano potesse essere una fuga solitaria dello spagnolo si è quindi trasformata in una gara di gruppo che potremmo definire feroce, con ben 18 piloti nel filotto di testa fino a poche curve dal traguardo e tanti sorpassi da brivido, compresi molti all'esterno del curvone veloce.

Alla fine il più bravo a capitalizzare l'errore di Arenas è stato John McPhee, autore di una grande rimonta dal 17esimo posto in griglia dopo una caduta nelle qualifiche di ieri. Lo scozzese del Petronas Sprinta Racing è stato lontano dai guai nella prima parte di gara, venendo fuori alla distanza e centrando così la sua seconda vittoria in carriera, che gli vale il -14 su Arenas.

Davanti a lui nel Mondiale però c'è sempre il giapponese Ai Ogura, bravo anche lui ad approfittare dello zero di Arenas con un secondo posto pesante in ottica iridata. Dopo aver preso il via dalla pole, il giapponese è stato bravo a resistere al connazionale Tatsuki Suzuki nel finale e ora anche per lui la classifica dice -5.

Guarda anche:

Sulla pista di casa sua e della SIC58 Squadra Corse, il "giapporiccionese" Suzuki non è riuscito a ripetere l'exploit della vittoria dello scorso anno, ma almeno si è portato a casa un podio che vale il -31 nel Mondiale e quindi qualche rinnovata speranza iridata.

Ai piedi del podio, il quarto posto è il miglior risultato in carriera di Jeremy Alcoba, mentre forse avrebbe meritato qualcosina in più del quinto posto Gabriel Rodrigo, che per lunghi tratti è stato in testa alla corsa, ma poi nel finale ha perso terreno a causa di un contatto con Jaume Masia, settimo alla bandiera a scacchi.

Davanti allo spagnolo del Leopard Racing c'è il migliore dei piloti italiani, ovvero Tony Arbolino. Con questo piazzamento, il portacolori della Rivacold Snipers è il migliore dei nostri anche nel Mondiale, anche se distanziato di 36 punti da Arenas. Nella top 10 poi c'è spazio anche per Romano Fenati, Dennis Foggia ed Andrea Migno, ottavo, nono e decimo in quest'ordine.

Forse avrebbe potuto fare qualcosina in più "The Rocket", ma bisogna dire che è stato davvero sfortunato al 15esimo giro, quando Darryn Binder gli ha fatto un highside davanti alla curva 6. A quel punto il pilota del Leopard Racing, che era terzo, ha dovuto chiudere il gas, venendo riassorbito dal gruppo.

Buona anche la rimonta di Niccolò Antonelli, risalito dal 20esimo posto in griglia all'11esimo finale, ma in zona punti poi troviamo anche Riccardo Rossi e Stefano Nepa, che hanno chiuso rispettivamente in 13esima ed in 14esima posizione. Fuori dai punti invece Davide Pizzoli, 18esimo sotto alla bandiera a scacchi.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 United Kingdom John McPhee
Honda 23 39'48.952 146.4 25
2 Japan Ai Ogura
Honda 23 39'48.989 0.037 0.037 146.4 20
3 Japan Tatsuki Suzuki
Honda 23 39'49.184 0.232 0.195 146.4 16
4 Spain Jeremy Alcoba
Honda 23 39'49.345 0.393 0.161 146.4 13
5 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 23 39'49.442 0.490 0.097 146.4 11
6 Italy Tony Arbolino
Honda 23 39'49.495 0.543 0.053 146.4 10
7 Spain Jaume Masia
Honda 23 39'49.785 0.833 0.290 146.4 9
8 Italy Romano Fenati
Husqvarna 23 39'49.880 0.928 0.095 146.4 8
9 Italy Dennis Foggia
Honda 23 39'49.928 0.976 0.048 146.4 7
10 Italy Andrea Migno
KTM 23 39'50.073 1.121 0.145 146.4 6
11 Italy Niccolò Antonelli
Honda 23 39'50.506 1.554 0.433 146.3 5
12 Japan Ryusei Yamanaka
Honda 23 39'50.643 1.691 0.137 146.3 4
13 Italy Riccardo Rossi
KTM 23 39'50.873 1.921 0.230 146.3 3
14 Italy Stefano Nepa
KTM 23 39'50.913 1.961 0.040 146.3 2
15 Spain Carlos Tatay
KTM 23 39'51.191 2.239 0.278 146.3 1
16 Turkey Deniz Öncü
KTM 23 39'52.879 3.927 1.688 146.2
17 Japan Kaito Toba
KTM 23 39'57.469 8.517 4.590 145.9
18 Italy Davide Pizzoli
KTM 23 40'00.351 11.399 2.882 145.7
19 Switzerland Jason Dupasquier
KTM 23 40'00.631 11.679 0.280 145.7
20 Czech Republic Filip Salač
Honda 23 40'00.787 11.835 0.156 145.7
21 Malaysia Khairul Pawi
Honda 23 40'07.283 18.331 6.496 145.3
22 Austria Maximilian Kofler
KTM 23 40'07.550 18.598 0.267 145.3
23 Japan Yuki Kunii
Honda 23 40'07.843 18.891 0.293 145.3
24 Belgium Barry Baltus
KTM 23 40'30.890 41.938 23.047 146.2
25 Spain Sergio Garcia Dols
Honda 23 40'50.029 1'01.077 19.139 142.8
Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 21 36'21.830 2 Laps 2 Laps 146.4
South Africa Darryn Binder
KTM 14 24'15.184 9 Laps 7 Laps 146.3
Japan Ayumu Sasaki
KTM 6 10'28.222 17 Laps 8 Laps 145.3
Spain Alonso Lopez
Husqvarna 6 10'28.829 17 Laps 0.607 145.1
Spain Raul Fernandez
KTM 0
Italy Celestino Vietti Ramus
KTM 0
condividi
commenti
Moto3, Misano: prima pole position per Ogura

Articolo precedente

Moto3, Misano: prima pole position per Ogura

Articolo successivo

Moto3, record di penalità: 24 piloti sanzionati a Misano

Moto3, record di penalità: 24 piloti sanzionati a Misano
Carica i commenti