Le Mans ai margini della top 20 per il Team Italia

Le Mans ai margini della top 20 per il Team Italia

Ferrari e Rinaldi si sono dovuti accontentare rispettivamente del 21esimo e del 23esimo posto

Al Circuit Bugatti di Le Mans si è disputato il quinto round del Mondiale Moto3 2014 che ha offerto spunti interessanti per il prosieguo della stagione al San Carlo Team Italia. Con Jack Miller uscito vincitore da una spettacolare bagarre per il gradino più alto del podio, gli azzurri della compagine federale hanno sperimentato in gara nuove soluzioni in termini di messa a punto per migliorare l'affiatamento con le rispettive Mahindra MGP3O. Come a Jerez, Matteo Ferrari (Mahindra MGP3O #3) non si è perso d'animo dando vita ad gara combattiva conclusasi con il 21° posto finale, ritoccando progressivamente i propri riferimenti sul giro rispetto alle prove. Prestazione positiva anche da parte di Michael Ruben Rinaldi (Mahindra MGP3O #34). Convocato in sostituzione dell'infortunato Andrea Locatelli (atteso al rientro per il Gran Premio d'Italia al Mugello), il vice-Campione italiano Moto3 in carica ha portato a termine la corsa in 23° posizione maturando un'esperienza senza dubbio formativa per il prosieguo della sua carriera nel motociclismo. Matteo Ferrari: "Rispetto alle precedenti gare è andata un pò meglio, ma comprensibilmente non posso esser soddisfatto. Nella prima parte di gara il mio passo non era male, sono riuscito a difendermi bene nella bagarre con gli altri piloti. Stando in scia a loro ho trovato conferme su dove dobbiamo focalizzarci nel lavoro di messa a punto da qui in avanti: perdiamo ancora troppo in uscita di curva più, ovviamente, ancora qualcosa di motore. Nel suo complesso non è stata una gara da buttar via, abbiamo appreso molto per il prosieguo della stagione". Michael Rinaldi: "Posso esser abbastanza soddisfatto. Da tempo non guidavo una Moto3 e, senza alcun test in sella a questa moto nel corso dell'inverno, portare a termine la gara in 23° posizione non è poi così male. Inizialmente ho mantenuto un buon ritmo, ma sulla distanza ho perso terreno rispetto al gruppetto di 4-5 piloti davanti a me e, a quel punto, ho preferito non commetter errori e portare a termine la corsa. Desidero ringraziare il San Carlo Team Italia e la Federazione Motociclistica Italiana per questa opportunità, adesso tornerò a concentrarmi sul mio impegno nel Campionato Europeo Superstock 600 cercando di far tesoro di quanto appreso questo fine settimana a Le Mans". Virginio Ferrari (Team Manager - San Carlo Team Italia Moto3): "Con le ultime modifiche in termini di messa a punto provate questa mattina nel Warm Up, a detta degli stessi piloti, siamo riusciti a migliorare la guidabilità della moto. Lo testimonia la buona prestazione di Matteo nella prima parte della contesa ed un miglioramento medio di 2/10 sul passo. Da qui ripartiremo per le prossime gare con Matteo che ha ben figurato nella bagarre con gli altri piloti, mentre Michael ha fatto tesoro di questa esperienza che senza dubbio gli servirà".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Matteo Ferrari , Michael Ruben Rinaldi
Articolo di tipo Ultime notizie