Kent domina in Germania, sul podio c'è Bastianini

Kent domina in Germania, sul podio c'è Bastianini

Doppietta Leopard Racing con Vazquez secondo. Enea la spunta in volata su Fenati ed Antonelli per il terzo

Era annunciato un dominio di Danny Kent e il leader della classifica iridata non ha deluso le attese nel Gp di Germania di classe Moto3. Dopo aver comandato ogni singola sessione del weekend del Sachsenring, il pilota del Leopard Racing ha dato vita ad una vera e propria fuga solitaria, con il solo Efren Vazquez che ha provato a reggere il suo ritmo nei primissimi giri.

Il britannico si è tirato nella sua scia il compagno di squadra spagnolo, permettendogli di uscire a sua volta dal gruppone che si è dato battaglia per la terza posizione. Una volta rimasti in due, Kent però ha cambiato nuovamente ritmo e per Vazquez non c'è stato davvero più niente da fare, come certificato dal distacco di 7"5 che gli ha rifilato alla bandiera a scacchi.

Anche la gara di Vazquez comunque è stata piuttosto tranquilla, perché a metà dei 27 giri previsti era arrivato addirittura a mettere insieme un margine di quasi 5" sugli inseguitori. Poi ha gestito bene questo gap, precedendo il plotone di un paio di secondi.

La lotta per il gradino più basso del podio invece è stata davvero spettacolare e nell'ultimo giro sono stati i piloti italiani ad animarla particolarmente: alla fine a spuntarla è stato Enea Bastianini, che proprio all'ultima curva è riuscito ad infilare Romano Fenati, regalando così una bella tripletta alla Honda.

Il portacolori del Team Gresini, dunque, ha limitato i danni in classifica, consolidando il suo secondo posto in classifica. Peccato però che ora il gap da Kent sia di ben 66 punti, quindi di circa due Gp e mezzo. Buona comunque anche la prova del connazionale dello Sky Racing Team VR46, che ha rimontato dalla quarta fila al quarto posto.

Top five pure per Niccolò Antonelli, che ancora una volta ha visto infrangersi i suoi sogni di gloria ad appena una sessantina di millesimi dal podio. Nicco però ha pagato un'entrata un po' dura di Brad Binder, alla fine settimo alle spalle di Jorge Navarro, avvenuta ad un paio di giri dal termine.

Tra i primi dieci poi troviamo anche Andrea Locatelli, nono dietro ad Alexis Masbou, mentre gli altri ragazzi di casa nostra purtroppo si sono piazzati tutti oltre al 20esimo posto. Ritiro invece per Pecco Bagnaia, tradito dallo switch dell'accensione della sua Mahindra.

Da segnalare anche l'incidente molto spettacolare che ha avuto per protagoniste le due ragazze Maria Herrera ed Ana Carrasco all'ultima curva a poche tornate dal termine: la portacolori della Husqvarna è caduta mentre tentava il sorpasso all'interno e moto della collega poi ha finito per colpirla nella schiena. Entrambe però sono parse ok. Caduta anche per Fabio Quartararo nei primissimi giri: il francesino si è allontanato dalla sua Honda zoppicando.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Enea Bastianini , Efren Vazquez , Danny Kent
Articolo di tipo Ultime notizie