Kent batte Bastianini in volata a Barcellona e allunga

Kent batte Bastianini in volata a Barcellona e allunga

Ora l'inglese è a +51 proprio su Enea. Peccato per Antonelli: Vazquez gli soffia il podio all'ultima curva

Dopo essersi preso una pausa di due gare a cavallo tra Le Mans ed il Mugello, Danny Kent è tornato a vincere a Barcellona (per lui è il quarto centro stagionale) ed ha allungato ancora nella classifica del Mondiale Moto3, anche se il suo diretto inseguitore Enea Bastianini è riuscito a limitare i danni, visto che è stato proprio lui a contendergli il successo fino all'ultimo metro.

E dire che a tre giri dal termine il portacolori del Leopard Racing ha anche commesso un errore ed era scivolato al quinto posto, non solo alle spalle di Enea, ma anche di Niccolò Antonelli, Efren Vazquez e Miguel Oliveira, insieme ai quali era andato in fuga (c'era anche Jorge Navarro con loro).

Quando ci si è affacciati all'inizio della tornata decisiva è stato Antonelli ad inserirsi per primo alla prima staccata, seguito proprio da Kent e da Bastianini. A cavallo tra la curva 4 e la curva 5 è stato scavalcato da entrambi i suoi inseguitori.

Poi Kent è stato davvero fenomenale nel resto del giro ed in particolare alla curva 10, dove è riuscito a difendersi con decisione dalla staccata profonda di Bastianini. Il portacolori del Team Gresini poi ci ha provato fino alla bandiera a scacchi, ma il traguardo è molto vicino all'ultima curva, quindi si è dovuto inchinare al britannico per 35 millesimi, vedendo salire a 51 punti il suo divario in classifica.

Peccato per Niccolò Antonelli, che proprio all'ultima curva si è visto privare da Efren Vazquez della gioia di quello che sarebbe stato il suo primo podio iridato. Quinto posto poi per Miguel Oliveira, al quale comunque va il merito di essere stato l'unico pilota della KTM a reggere il passo del plotone di testa della Honda, precedendo pure quella di Navarro.

Nella volata del secondo gruppettino la Husqvarna di Isaac Vinales ha avuto la meglio su un Romano Fenati che ha vissuto una gara non particolarmente brillante: il portacolori dello Sky Racing Team VR46 ha subito perso il trenino dei leader e si è dovuto accontentare di vederli battagliare a distanza, quindi poi ha badato a portare a casa dei punti.

Completano la top ten Brad Binder e Philipp Oettl, che inizialmente avevano fatto parte del gruppo dei leader, mentre la prima delle Mahindra è 11esima con Jorge Martin. Punti anche per Andrea Locatelli, 12esimo, mentre ha un po' deluso Fabio Quartararo, che non è andato oltre al 14esimo. Merita un applauso invece Maria Herrera: con il 15esimo posto ha infatti conquistato il suo primo punto iridato.

Nel gruppetto che lottava per la zona punti c'erano anche Alessadro Tonucci, alla fine 17esimo, Francesco Bagnaia, all'ultimo giro arretrato fino al 20esimo, ed Andrea Migno, che invece è stato tra quelli che hanno pagato la battaglia serrata con una caduta, insieme a Karel Hanika e Juanfran Guevara. Più indietro i piloti del San Carlo Team Italia, con Stefano Manzi rimasto coinvolto in un incidente dopo poche centinaia di metri.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Enea Bastianini , Efren Vazquez , Danny Kent
Articolo di tipo Ultime notizie