Ferrari: "Siamo a pochi decimi dalla top 15"

condividi
commenti
Ferrari:
Redazione
Di: Redazione
02 mag 2015, 17:29

Il pilota del San Carlo Team Italia è 20°, ma contento. Manzi si scusa con Oliveira per la toccata a fine turno

Ferrari:

Qualifiche a due facce per il San Carlo Team Italia al Circuito de Jerez, quarto appuntamento del Mondiale Moto3 2015. In una sessione che ha visto il sedicenne Fabio Quartararo (Honda) assicurarsi la prima pole position in carriera nel Motomondiale, Matteo Ferrari si è prodotto in una brillante prestazione premiata con un posto in settima fila mentre Stefano Manzi, al suo terzo gettone di presenza nella serie iridata, non è andato oltre il trentatreesimo riferimento cronometrico.

In costante ascesa per tutto l'arco del weekend, Matteo Ferrari si è espresso su convincenti livelli nel turno di qualifica ottenendo un best lap personale in 1'47"857 (20esimo) a soltanto 1" dalla pole. Rinfrancato dalla rinnovata intesa con la squadra ed un feeling in crescendo con la Mahindra MGP3O 2015, "Bigin" punta ad una gara altrettanto convincente, facendo tesoro dell'ottimo lavoro compiuto tra ieri e oggi.

Non altrettanto positiva la qualifica di Stefano Manzi, 33esimo con un miglior riferimento cronometrico personale in 1'49"266, chiamato domani ad una corsa di rimonta lasciandosi alle spalle una giornata non propriamente esaltante.

Matteo Ferrari: "Senza dubbio una buona qualifica. Questa mattina abbiamo apportato degli accorgimenti alle mappature che ci hanno aiutato tantissimo a migliorare le nostre performance,, il tutto senza adottare modifiche significative alla messa a punto della moto. Nel turno di qualifica sono riuscito a sfruttare bene le gomme, ho tolto qualcosina rispetto ai crono della mattinata e non era facile considerate le temperature così elevate. Il tempo l'ho ottenuto subito, senza problemi e siamo a pochi decimi dalla top-15 che resta il nostro obiettivo. Per la gara ci resta più soltanto da verificare una possibile modifica al posteriore per trovare più grip, ma nel complesso possiamo ritenerci soddisfatti e fiduciosi di poter disputare una bella gara".

Stefano Manzi: "Una qualifica difficile. Per una serie di circostanze non sono riuscito ad esprimermi al meglio e proseguire il lavoro iniziato ieri, pertanto non mi resta che dare il massimo domani in gara per recuperare posizioni. Desidero scusarmi con Miguel Oliveira per l'incidente avvenuto al termine della sessione, sono davvero dispiaciuto per quanto successo".

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo - San Carlo Team Italia Moto3): "Sono estremamente soddisfatto della prestazione di Matteo. Rispetto alle prime tre gare è in netta ripresa e oggi ha dato prova del suo valore, realizzando un giro con un distacco contenuto non soltanto dalla top-15 che resta il nostro "target", ma addirittura dal primo. Ritrovarci a 1" dalla pole conferma la bontà del lavoro compiuto da Matteo con tutta la squadra, questo indubbiamente ci lascia ben sperare per domani. Sono altresì dispiaciuto per Stefano, oggi ha incontrato più problemi del previsto ed un esordiente ha sempre bisogno di girare il più possibile, stare in sella e migliorarsi turno dopo turno. Nel finale poi è successo quello che è successo, probabilmente non era al massimo della concentrazione e ha commesso l'errore che si è visto. Cercheremo di recuperare qualcosa domattina per consentirgli di disputare una gara quantomeno dignitosa".

Prossimo articolo Moto3
Fabio Quartararo fiero della sua prima pole in Moto3

Previous article

Fabio Quartararo fiero della sua prima pole in Moto3

Next article

Fenati: "Segnali di continuità importanti"

Fenati: "Segnali di continuità importanti"

Su questo articolo

Serie Moto3
Piloti Matteo Ferrari , Stefano Manzi
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie