Bastianini: "Il titolo? Io ci credo, ma non sarà facile!"

Enea ci racconta le sue ambizioni per il 2015 e la soddisfazione di essere stato scelto dalla Honda

Bastianini:

Enea Bastianini è stato uno dei primi ospiti "racing" del Motor Show 2014. Il pilota del Team Gresini in Moto3 è stato invitato alla presentazione della Willys AW380 Berlineta, bolide realizzato dalla Carrozzeria Viotti in collaborazione con la Fast Design, che è uno dei partner della squadra del Motomondiale. Questa è stata una buona occasione per scambiare due chiacchiere con il "Rookie of the Year", che l'anno prossimo sarà sicuramente uno dei protagonisti più attesi della classe entrante.

Nel 2015 nel tuo box ci sarà una grossa novità: al posto della KTM è arrivata la Honda. Quali sono le differenze che hai notato quando hai provato la tua moto nuova in Spagna?
"Sono due moto molto diverse, praticamente all'opposto. La KTM era una moto che andava fatta spigolare, mentre la Honda è più una moto di percorrenza. Purtroppo sono riuscito a fare solo due giorni di test a Valencia, perché poi ad Almeria sono stato male. Però devo dire che mi sono trovato bene da subito e adesso vediamo cosa si potrà fare il prossimo anno".

Sul cambio di moto si dice che abbia inciso il fatto che la Honda ha spinto molto per averti come pilota...
"La Honda mi ha voluto e per me è stata una grande soddisfazione. Si, è vero, è stato così che è nato tutto".

I giapponesi hanno già pensato un programma più a lungo termine per te o per ora è tutto legato al 2015?
"Per il momento abbiamo parlato del prossimo anno, vogliono vedere come mi comporto in pista. Per il futuro poi si vedrà".

Quest'anno sei arrivato nono nel Mondiale, ottenendo anche il premio di "Rookie of the Year". Con i primi tre che hanno fatto il salto di classe, sarai sicuramente nell'elenco dei favoriti...
"Sicuramente mi aspetta una stagione difficile, nella quale sarà fondamentale portere tutte le gare al traguardo, perché alla fine il campionato si vince con i punti e con la regolarità. Per questo sarà fondamentale arrivare sempre in fondo".

Tu comunque ci credi di poter fare qualcosa di importante nel 2015?
"Io ci credo, ma non si può negare che siamo in tanti ad avere ambizioni importanti. Non è sicuramente facile provare a puntare al titolo e alle prime tre posizioni. Sarà importante partire con il piede giusto".

In un paio di occasioni sei già arrivato molto vicino a conquistare la tua prima vittoria: cosa ti manca per riuscirci?
"Un po' più di fortuna magari... Il prossimo anno avrò sicuramente più esperienza, quindi credo di avere più possibilità di riuscirci. Sicuramente sarà un bel vantaggio anche conoscere tutte le piste, perché diverse erano nuove per me quest'anno".

Quando hai accettato la sfida in Moto3, ti aspettavi di poter essere subito tanto competitivo?
"No, non pensavo di poterci riuscire subito, ma non nascondo che speravo di poter cominciare a fare dei risultati positivi nella parte finale del Mondiale. Diciamo che abbiamo raggiunto dei traguardi un po' inaspettati".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Enea Bastianini
Articolo di tipo Ultime notizie