Indianapolis, Libere 2: Cortese risponde a Kent

Indianapolis, Libere 2: Cortese risponde a Kent

Le KTM ancora in grande spolvero. Male gli italiani: Fenati è 15esimo, Antonelli cade

Dopo aver dovuto fare i conti con l'asfalto viscido nella sessione di questa mattina, i piloti della Moto3 hanno potuto approfittare di una pista maggiormente gommata. Come ovvia conseguenza i tempi sono scesi sensibilmente nella seconda sessione di prove libere di Indianapolis e quello che ha saputo approfittarne più di tutti è stato Sandro Cortese. Dunque, dopo Danny Kent, c'è ancora una KTM davanti a tutti con il corno di 1'49"307. E proprio il britannico si è piazzato alle spalle del leader della classifica iridata, chiudendo staccato di 126 millimi e precedendo di poco più di un decimo il portoghese Miguel Oliveira. Solo quarto il suo principale antagonista Maverick Vinales, a meno di quattro decimi e tallonato da Luis Salom. Male invece gli italiani: Romano Fenati è solo 15esimo a 1"7, mentre Niccolò Antonelli è finito anche ruote all'aria. Caduta senza conseguenze pure per Niklas Ajo.

Moto3 - Indianapolis - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Sandro Cortese
Articolo di tipo Ultime notizie