Indianapolis, Libere 1: Danny Kent al top in extremis

Indianapolis, Libere 1: Danny Kent al top in extremis

Il pilota della KTM mette tutti in fila nel finale di una sessione iniziata con l'umido

Ormai per i piloti del Motomondiale sembra non esserci verso di disputare un venerdì di prove completamente all'asciutto. A causa della pioggia caduta nel corso della notte, i protagonisti della Moto3 sono tornati in pista dopo un mese di pausa su un asfalto che andava via via asciugando. In queste condizioni, dunque, si è dovuto aspettare proprio l'ultimo istante della prima sessione di prove libere per capire chi sarebbe stato il più veloce e alla fine il più bravo è stato Danny Kent. Il britannico della KTM ha fermato il cronometro su un tempo di 1'53"645, staccando di 51 millesimi Jack Miller, che ancora una volta si è confermato decisamente veloce quando si tratta di affrontare un asfalto viscido. Terzo tempo poi per Jonas Folger, ritornato immediatamente nelle posizioni di vertice una volta salito su una moto competitiva come quella del Team Aspar ereditata da Alberto Moncayo, anche se con oltre quattro decimi di ritardo. Quarto tempo poi per il portoghese Miguel Oliveira, che precede i due contendenti al titolo Sandro Cortese e Maverick Vinales, che hanno iniziato questo weekend marcandosi decisamente a uomo. Positivo anche l'esordio sul "catino" di Romano Fenati, autore dell'ottavo tempo con la FTR del Team Italia FMI. Tutti attardati invece gli altri ragazzi di casa nostra, anche se in particolare delude un po' Niccolò Antonelli, solo 24esimo. Male anche Louis Rossi, caduto nel finale.

Moto3 - Indianapolis - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Danny Kent
Articolo di tipo Ultime notizie