Kent: "Perso troppo tempo nel cambio gomme!"

Il leader della classifica iridata ha chiuso la gara in ventunesima posizione dopo aver dominato il fine settimana

Kent: "Perso troppo tempo nel cambio gomme!"
Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0
Brad Binder, Red Bull KTM Ajo and Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0
Danny Kent
Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0, Danny Kent, Leopard Racing, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Aj
Fabio Quartararo, Estrella Galicia 0,0, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Ajo e Danny Kent, Leopard Raci

Danny Kent, a Indianapolis, sembrava lanciato verso l'ennesimo successo di un 2015 sino a ora da incorniciare, con il team Leopard capace di presentare al britannico una moto - la Honda NSF250RW - in grado di coadiuvare la consapevolezza e la forza mostrata dal pilota che comanda la classifica mondiale piloti.

Dopo aver dominato prove libere e Qualifiche, la gara è scattata con l'asfalto umido dopo la pioggia caduta nel Warm Up della MotoGP. Molti team hanno preferito montare dalla partenza gomme da bagnato, tra cui proprio il team Leopard. 

Il tracciato si è asciugato però dopo pochi giri e tutti i piloti, meno Livio Loi e pochi altri, sono rientrati per cambiare gli pneumatici. Danny Kent ha così perso la leadership della corsa e, una volta rientrato in pista, si è trovato ben distante dalle posizioni di vertice, chiudendo poi la corsa in ventunesima posizione

Kent, al termine della corsa, ha puntato il dito contro il proprio box, reo di aver impiegato troppo tempo nel sostituire le gomme da bagnato con quelle d'asciutto e di avergli fatto perdere punti importanti nei confronti di Enea Bastianini, secondo in classifica generale. 

"Il fine settimana di Indianapolis è stato fantastico sino ai primi giri della gara. Le condizioni della pista si sono rivelate molto difficili per noi. Il problea più grosso si è repsentato quando sono rientrato in pit lane per cambiare le gomme da bagnato con quelle da asciutto. Io credo di essere rientrato ai box nel momento più opportuno, in quello giusto, ma abbiamo impiegato troppo tempo a sostituire le gomme. Questo è un aspetto su sui il lteam dovrà lavorare nel caso in cui si ripresenti un'occasione simile. Certo, sono arrabbiato, ma posso ancora contare su un buon vantaggio nella classifica piloti, dunque ora andremo a Brno e spero di poter portare a casa un buon bottino di punti. Qui ho perso solo 10 punti e non è certo un dramma".

condividi
commenti
Tonucci sfiora la zona punti ad Indianapolis
Articolo precedente

Tonucci sfiora la zona punti ad Indianapolis

Articolo successivo

Il San Carlo Team Italia pronto per la gara di Brno

Il San Carlo Team Italia pronto per la gara di Brno
Carica i commenti