Cremonini canta "46" per lo Sky Racing Team VR46

La canzone dedicata all'amico Valentino Rossi è stata scelta come inno per la squadra di Moto3

Quello di Valentino Rossi non è stato l'unico arrivo a sorpresa durante la presentazione dello Sky Racing Team VR46: insieme a lui c'era anche Cesare Cremonini. La presenza del cantautore bolognese comunque non era legata solamente alla grande amicizia che da anni lo lega al 9 volte campione del mondo.

Anche per lui, infatti, si è trattato di una "prima", quella della canzone "46". Un pezzo dedicato proprio al "Dottore", che è stato scelto anche come inno ufficiale della compagine che sarà al via in classe Moto3 con Romano Fenati ed Andrea Migno.

"Tramite l'amicizia con Valentino ed Uccio ho capito che le corse sono l'unico modo che ho trovato nella vita per staccare il cervello da tutto lo stress. Per rilassarmi e per divertirmi sul serio. La mia testa è sempre stata molto concentrata sulla musica, ma da quando ho conosciuto i ragazzi ed ho iniziato a vivere questo mondo, avendo anche modo di guidare delle macchine da rally, mi sono accorto che questa è una passione che ti trascina via completamente" ha raccontato Cesare, reduce appunto da diverse apparizioni al Monza Rally Show (tra le altre cose, il siparietto con il presentatore Guido Meda su chi fosse il meno "fermo" dei due è stato veramente divertente).

Sulla canzone poi ha aggiunto: "Non è stato un processo razionale, è venuta proprio dal cuore. Questa canzone si chiama "46", diventa l'inno dello Sky Racing Team VR46 ed è stata un mezzo per far interagire una volta nella vita l'amicizia, la passione e la musica. La musica non intesa come lavoro, ma come passione. Come quella che mi ha legato tantissimo a Valentino e Uccio. Sono emozionato e felice per questa cosa e spero di portare fortuna a Migno e Fenati, due ragazzi che ho avuto modo di conoscere in questi anni: ora sono un loro tifoso al 100%".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Valentino Rossi , Romano Fenati , Andrea Migno
Articolo di tipo Ultime notizie