Moto3, Buriram, Libere 2: Sasaki sorprende tutti, fatica Martin

condividi
commenti
Moto3, Buriram, Libere 2: Sasaki sorprende tutti, fatica Martin
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
05 ott 2018, 07:08

Il giapponese Ayumu Sasaki a sorpresa è il più veloce nel secondo turno di prove libere del GP di Thailandia di Moto3. In difficoltà i contendenti al titolo: Bezzecchi scivola ed è 12esimo, mentre Martin è 19esimo.

La pista inedita di Buriram ha proposto un nome nuovo davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del GP di Thailandia di classe Moto3. Nel turno pomeridiano, infatti, il più veloce è stato il giapponese Ayumu Sasaki.

Il portacolori del Petronas Sprinta Racing ha spinto la sua Honda fino ad un crono di 1'43"468, pochi millesimi più lento rispetto al riferimento che in mattinata era valso la miglior prestazione a Jakub Kornfeil, che si è confermato molto veloce anche nella FP2. E' infatti il pilota ceco della Prustel GP il diretto inseguitore del leader nipponico, staccato di 11 millesimi con la sua KTM. Terzo tempo per un'altra moto austriaca, che è quella con i colori della RBA Racing Team affidata all'argentino Gabriel Rodrigo.

Il migliore degli italiani è invece Niccolò Antonelli, che occupa la quarta piazza a 52 millesimi con la Honda della SIC58 Squadra Corse. In generale, quella pomeridiana è stata una buona sessione per la squadra di Paolo Simoncelli, che ha anche piazzato in sesta posizione Tatsuki Suzuki. 

Leggi anche:

Davanti al giapponese c'è spazio anche per Fabio Di Giannantonio, che ha fatto un grosso passo avanti rispetto alla mattinata con la Honda del Gresini Racing. Discorso che non vale invece per il suo compagno di box, il leader iridato Jorge Martin, che sembra faticare a trovare il feeling con il Chang International Circuit ed ha chiuso solo 19esimo, anche se ad appena 620 millesimi dalla vetta.

Buono invece il settimo tempo del malese Adam Norrodin con la Honda gemella di quella di Sasaki, mentre in ottava piazza c'è un John McPhee vittima di un brutto incidente nel finale: lo scozzese del Team CIP ha travolto Vicente Perez alla curva 7, ma poi è scivolato verso la via di fuga sotto alla KTM dello spagnolo. Per questo è stato portato via in barella, anche se ha rassicurato tutti con un pollice alzato.

Nella top 10 c'è spazio anche per Tony Arbolino, nono con la Honda della Marinelli Snipers, e per la wild card Somkiat Chantra, decimo nonostante una scivolata alla curva 7. Subito fuori dalle prime dieci posizioni troviamo invece le due KTM di Nicolò Bulega e di Marco Bezzecchi, con il contendente al titolo che è stato anche protagonista di una scivolata senza conseguenze alla curva 5.

Attardate le due Honda del Leopard Racing, con Enea Bastianini 20esimo e Lorenzo Dalla Porta 22esimo. Quest'ultimo è pure finito ruote all'aria alla curva 1. Il quadro dei ragazzi di casa nostra si completa poi con il 25esimo tempo di Stefano Nepa, il 27esimo di Dennis Foggia ed il 28esimo di Andrea Migno. 

 
Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 71 Japan Ayumu Sasaki Honda 14 1'43.468     158.448  
2 84 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 14 1'43.479 0.011 0.011 158.432  
3 19 Argentina Gabriel Rodrigo KTM 14 1'43.500 0.032 0.021 158.400  
4 23 Italy Niccolò Antonelli Honda 16 1'43.520 0.052 0.020 158.369  
5 21 Italy Fabio Di Giannantonio Honda 13 1'43.566 0.098 0.046 158.299  
6 24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 17 1'43.579 0.111 0.013 158.279  
7 7 Malaysia Adam Norrodin Honda 14 1'43.629 0.161 0.050 158.202  
8 17 United Kingdom John McPhee KTM 15 1'43.690 0.222 0.061 158.109  
9 14 Italy Tony Arbolino Honda 15 1'43.737 0.269 0.047 158.038  
10 35 Somkiat Chantra Honda 14 1'43.774 0.306 0.037 157.981  
11 8 Italy Nicolò Bulega KTM 14 1'43.853 0.385 0.079 157.861  
12 12 Italy Marco Bezzecchi KTM 15 1'43.892 0.424 0.039 157.802  
13 40 South Africa Darryn Binder KTM 17 1'43.945 0.477 0.053 157.721  
14 42 Spain Marcos Ramírez KTM 14 1'43.995 0.527 0.050 157.646  
15 75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 14 1'44.030 0.562 0.035 157.593  
16 9 Apiwath Wongthananon KTM 12 1'44.054 0.586 0.024 157.556  
17 65 Germany Philipp Ottl KTM 18 1'44.057 0.589 0.003 157.552  
18 27 Japan Kaito Toba Honda 17 1'44.066 0.598 0.009 157.538  
19 88 Spain Jorge Martin Honda 15 1'44.088 0.620 0.022 157.505  
20 33 Italy Enea Bastianini Honda 15 1'44.109 0.641 0.021 157.473  
21 5 Spain Jaume Masia KTM 15 1'44.109 0.641 0.000 157.473  
22 48 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 12 1'44.112 0.644 0.003 157.468  
23 77 Spain Vicente Perez KTM 14 1'44.188 0.720 0.076 157.354  
24 22 Japan Kazuki Masaki KTM 17 1'44.232 0.764 0.044 157.287  
25 81 Italy Stefano Nepa KTM 15 1'44.260 0.792 0.028 157.245  
26 52 Jeremy Alcoba Honda 15 1'44.480 1.012 0.220 156.914  
27 10 Italy Dennis Foggia KTM 15 1'44.603 1.135 0.123 156.729  
28 16 Italy Andrea Migno KTM 15 1'44.864 1.396 0.261 156.339  
29 41 Thailand Nakarin Atiratphuvapat Honda 17 1'44.950 1.482 0.086 156.211  
30 72 Spain Alonso Lopez Honda 19 1'45.293 1.825 0.343 155.702  
Prossimo articolo Moto3
Moto3, Buriram, Libere 1: Kornfeil precede un bel poker di italiani

Articolo precedente

Moto3, Buriram, Libere 1: Kornfeil precede un bel poker di italiani

Articolo successivo

Moto3, Buriram, Libere 3: Di Giannantonio vola, ancora indietro Martin

Moto3, Buriram, Libere 3: Di Giannantonio vola, ancora indietro Martin
Carica i commenti