Un contatto con Bagnaia e McPhee rallenta Fenati

condividi
commenti
Un contatto con Bagnaia e McPhee rallenta Fenati
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
14 giu 2015, 16:28

Romano si è dovuto accontentare dell'ottavo posto a Barcellona. Peccato per Migno, caduto sul più bello

Lo Sky Racing Team VR46 è tra i primi dieci anche al Gp di Catalogna: Romano Fenati chiude la gara in ottava posizione dopo essere partito dalla 13esima casella. Un contatto ai primi giri con Bagnaia e Mcphee costringe il pilota ascolano a staccarsi dai 6 piloti in testa al gruppo, ma un buon passo gara gli permette di scalare 4 posizioni e guadagnare l’ottavo posto finale.

Buona prova di Andrea Migno, che conduce una gara tutta in rimonta, scalando 8 posizioni grazie al buon feeling dopo le modifiche di stamattina al warm up. Il contatto con Karel Hanika a sei giri dalla fine lo manda però sull’asfalto. Per Migno è la quarta gara consecutiva che lo vede lottare per le prime 11 posizioni.

Pablo Nieto, Team Manager: "E’ stata una delle gare più difficili dell’anno, ma alla fine siamo riusciti a chiudere con l’ottava posizione una settimana complicata e questo è un dato positivo per noi. Se Romano nei primi giri fosse riuscito a mantenere il contatto con il gruppo di testa, sarebbe sicuramente rimasto davanti insieme agli altri per il resto della gara. Il contatto iniziale con Bagnaia e Mcphee gli è costato il distacco dai primi, che poi hanno continuato a girare a passo di record, era molto difficile riprenderli. Andrea stava lottando per rientrare tra i primi 11, poi la caduta in seguito al contatto con Hanika ha vanificato tutto. Può ritenersi comunque soddisfatto perché sta migliorando molto e questi progressi devono incoraggiarlo per le prossime tappe".

Romano Fenati: "E’ stata una partenza complicata, il contatto con Bagnaia e Mcphee ha provocato quel distacco che poi non sono riuscito a recuperare, nonostante avessi un buon passo. Con una prima parte di gara diversa e senza imprevisti, avrei sicuramente potuto giocarmela nel gruppo di testa, giravo forte e l’impresa non sarebbe stata impossibile. Andiamo ad Assen convinti di poter ottenere risultati migliori".

Andrea Migno: "Senza il contatto con Hanika a pochi giri dalla fine, avrei potuto continuare a lottare per le prime 11 posizioni. Sono comunque contento del passo, anche dopo il buon lavoro di squadra che già stamattina al warm up aveva portato a delle modifiche efficaci. Già da stamattina, infatti, avevo un feeling diverso rispetto agli ultimi giorni e riuscivo ad affrontare meglio le ultime due curve. Andiamo ad Assen con una marcia in più, convinti di poter migliorare ancora".

Prossimo articolo Moto3

Su questo articolo

Serie Moto3
Piloti Romano Fenati, Andrea Migno
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie