Moto3
G
Losail
26 mar
Prossimo evento tra
25 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni
G
Termas de Rio Hondo
09 apr
Postponed
G
Austin
16 apr
Postponed
G
Jerez
30 apr
Prossimo evento tra
60 giorni
G
Le Mans
14 mag
Prossimo evento tra
74 giorni
G
Mugello
28 mag
Prossimo evento tra
88 giorni
G
Barcellona
04 giu
Prossimo evento tra
95 giorni
G
Sachsenring
18 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
G
Assen
25 giu
Prossimo evento tra
116 giorni
G
Kymi Ring
09 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
Spielberg
13 ago
Prossimo evento tra
165 giorni
G
Silverstone
27 ago
Prossimo evento tra
179 giorni
G
Aragon
10 set
Prossimo evento tra
193 giorni
G
Misano
17 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
Motegi
01 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
Buriram
08 ott
Prossimo evento tra
221 giorni
G
Phillip Island
22 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
Sepang
29 ott
Prossimo evento tra
242 giorni
G
Valencia
12 nov
Prossimo evento tra
256 giorni

Moto3, Barcellona: strepitosa pole di Arbolino

Il pilota della Rivacold Snipers polverizza il record del tracciato catalano e rifila 0"6 a Fernandez. Arenas è quarto, Ogura eliminato in Q1.

condividi
commenti
Moto3, Barcellona: strepitosa pole di Arbolino

Quella di oggi sarà una giornata che resterà impressa a lungo nella mente di Tony Arbolino. Subito dopo aver annunciato il suo passaggio in Moto2 con la Intact GP nel 2021, il portacolori della Rivacold Snipers è andato a prendersi la sua sesta pole position in Moto3 (la prima del 2020) nelle qualifiche del GP di Catalogna, facendo segnare anche il nuovo primato del tracciato di Barcellona.

Il pilota di Garbagnate ha addirittura infranto il muro dell'1'48", arrivando a stampare un clamoroso 1'47"762, abbassando di ben sette decimi il record precedente del tracciato catalano e staccando di ben 618 millesimi il diretto inseguitore Raul Fernandez.

Lo spagnolo della KTM Ajo era in pole fino agli ultimi istanti, ma non è riuscito a replicare all'ultimo attacco di Tony, finendo ruote all'aria in maniera piuttosto rovinosa alla curva 14, quella velocissima che immette sul rettilineo di partenza. La cosa curiosa poi è che a completare la prima fila c'è la Honda del Gresini Racing affidata ad un Gabriel Rodrigo che ha fatto lo stesso tempo al millesimo di Fernandez.

Dopo essere dovuto passare dalla Q1, il leader iridato Albert Arenas invece è riuscito a mettere una bella pezza alla sua qualifica, issandosi fino al quarto posto con la sua KTM del Team Aspar, precedendo Jaume Masia ed un ritrovato Niccolò Antonelli, che finalmente ha riportato la sua Honda della SIC58 Squadra Corse nelle prime posizioni, dopo essere a sua volta passato dal primo segmento della qualifica.

La terza fila si apre invece con il ceco Filip Salac, seguito da Kaito Toba e da Darryn Binder, mentre bisogna scendere fino alla quarta per trovare Andrea Migno, 11esimo con la KTM dello Sky Racing Team VR46, davanti ad un John McPhee che sta vivendo un altro weekend in ombra dopo che già non era riuscito a brillare nella seconda gara di Misano.

Molta Italia in quinta fila, con Dennis Foggia 13esimo e fresco di rinnovo con il Leopard Racing, e Romano Fenati 15esimo. Forse questa volta il pilota del Max Racing Team ha lavorato un po' troppo da solo ed avrebbe dovuto cercare una scia per la sua Husqvarna. Male poi anche Celestino Vietti, solamente 17esimo.

La notizia più clamorosa della Q1 è l'eliminazione di Ai Ogura: il giapponese, secondo nel Mondiale a soli 3 punti da Arenas, scatterà addirittura dalla 24esima casella dello schieramento con la sua Honda.

Purtroppo la schiera degli esclusi si apre con Josito Garcia e Riccardo Rossi, ma va detto che il pilota italiano difficilmente avrebbe potuto fare la Q2 anche se avesse passato il taglio, perché è scivolato in maniera piuttosto rovinosa alla curva 13.

Anche Carlos Tatay è rimasto fuori per pochi millesimi, ma è stato grande protagonista della Q1: prima si è reso protagonista di un salvataggio miracoloso in uscita alla curva 10, poi però ha perso l'anteriore alla curva 5. Stesso punto in cui è caduto, ma in accelerazione, Barry Baltus, rimasto senza tempi e quindi in coda al gruppo.

L'elenco degli eliminati poi contempla altri due italiani, con Stefano Nepa che andrà a schierare la sua KTM del Team Aspar in 21esima piazza e Davide Pizzoli che invece chiuderà l'ottava fila con la sua KTM della BOE Skull Rider, in 24esima piazza.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Tony Arbolino
Honda 6 1'47.762 157.914
2 Spain Raul Fernandez
KTM 6 1'48.380 0.618 0.618 157.014
3 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 6 1'48.380 0.618 0.000 157.014
4 Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 6 1'48.390 0.628 0.010 156.999
5 Spain Jaume Masia
Honda 6 1'48.490 0.728 0.100 156.855
6 Italy Niccolò Antonelli
Honda 6 1'48.594 0.832 0.104 156.704
7 Czech Republic Filip Salač
Honda 6 1'48.704 0.942 0.110 156.546
8 Japan Kaito Toba
KTM 7 1'48.729 0.967 0.025 156.510
9 South Africa Darryn Binder
KTM 7 1'48.788 1.026 0.059 156.425
10 Spain Sergio Garcia Dols
Honda 7 1'48.824 1.062 0.036 156.373
11 Italy Andrea Migno
KTM 7 1'48.873 1.111 0.049 156.303
12 United Kingdom John McPhee
Honda 6 1'48.875 1.113 0.002 156.300
13 Italy Dennis Foggia
Honda 6 1'48.938 1.176 0.063 156.209
14 Spain Jeremy Alcoba
Honda 6 1'48.969 1.207 0.031 156.165
15 Italy Romano Fenati
Husqvarna 7 1'49.085 1.323 0.116 155.999
16 Spain Alonso Lopez
Husqvarna 7 1'49.226 1.464 0.141 155.798
17 Italy Celestino Vietti Ramus
KTM 7 1'49.256 1.494 0.030 155.755
18 Japan Ayumu Sasaki
KTM 6 1'49.378 1.616 0.122 155.581

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Spain Alonso Lopez
Husqvarna 6 1'48.894 156.273
2 Italy Niccolò Antonelli
Honda 5 1'49.164 0.270 0.270 155.886
3 United Kingdom John McPhee
Honda 5 1'49.210 0.316 0.046 155.820
4 Spain Albert Arenas Ovejero
KTM 7 1'49.242 0.348 0.032 155.775
5 Spain Jose Garcia
Honda 5 1'49.330 0.436 0.088 155.649
6 Italy Riccardo Rossi
KTM 5 1'49.346 0.452 0.016 155.627
7 Spain Carlos Tatay
KTM 7 1'49.420 0.526 0.074 155.521
8 Turkey Deniz Öncü
KTM 4 1'49.622 0.728 0.202 155.235
9 Switzerland Jason Dupasquier
KTM 5 1'49.723 0.829 0.101 155.092
10 Japan Ai Ogura
Honda 5 1'49.782 0.888 0.059 155.009
11 Italy Stefano Nepa
KTM 5 1'49.819 0.925 0.037 154.956
12 Japan Ryusei Yamanaka
Honda 6 1'49.960 1.066 0.141 154.758
13 Malaysia Khairul Pawi
Honda 5 1'50.212 1.318 0.252 154.404
14 Italy Davide Pizzoli
KTM 5 1'50.288 1.394 0.076 154.297
15 Japan Yuki Kunii
Honda 6 1'50.437 1.543 0.149 154.089
16 Austria Maximilian Kofler
KTM 5 1'50.998 2.104 0.561 153.310
Belgium Barry Baltus
KTM 0
Moto3, Barcellona, Libere 3: Arbolino e Fenati al top

Articolo precedente

Moto3, Barcellona, Libere 3: Arbolino e Fenati al top

Articolo successivo

Moto3: Leopard conferma Foggia e firma Artigas per il 2021

Moto3: Leopard conferma Foggia e firma Artigas per il 2021
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Barcellona
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Autore Matteo Nugnes