Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Moto3, Barcellona: Rodrigo prende bandiera ma anche la pole, Arbolino in prima fila

condividi
commenti
Moto3, Barcellona: Rodrigo prende bandiera ma anche la pole, Arbolino in prima fila
Di:
15 giu 2019, 11:36

Il pilota del Gresini Racing manca l'ultimo tentativo, ma centra comunque la quarta pole in carriera davanti ad Ogura ed al vincitore del Mugello. Antonelli ne combina di tutti i colori ed è addirittura 29esimo.

Sarà l'argentino Gabriel Rodrigo a scattare dalla pole position nel GP di Catalogna di classe Moto3 ed è un qualcosa di clamoroso, perché il Gresini Racing ha calcolato male i tempi e lo ha mandato in pista quando non c'era abbastanza tempo per fare un altro giro lanciato, facendogli prendere la bandiera a scacchi.

Fortunatamente per lui, però, il crono di 1'48"450 che aveva realizzato in precedenza gli è bastato per firmare la sua quarta pole position iridata in carriera, resistendo all'assalto finale del giapponese Ai Ogura, che ha sfiorato l'impresa per appena 21 millesimi dopo essere passato dalla Q1 per i colori di Honda Team Asia.

A completare una prima fila tutta Honda c'è un Tony Arbolino che quindi è il primo degli italiani con la moto della VNE Snipers, con la quale ha raddrizzato proprio in Q2 un weekend fin qui non troppo spettacolare. Discorso che può valere anche per Tatsuki Suzuki, quarto con la Honda della SIC58 Squadra Corse, dopo che una caduta questa mattina gli aveva imposto di passare dalla Q1.

Il leader iridato Aron Canet è il primo tra i piloti KTM e si andrà a schierare in quinta posizione, con al suo fianco l'altra moto austriaca affidata ad Albert Arenas. Dopo aver sognato la prima fila, Alonso Lopez si dovrà invece accontentare di aprire la terza con la Honda della Estrella Galicia.

Leggi anche:

Alle sue spalle in qualifica c'era Jaume Masia, ma lo spagnolo della Bester Capital Dubai arretrerà al 20esimo posto in griglia per essere incappato in una penalità di 12 posizioni in FP3. Ad ereditare l'ottava posizione sarà quindi Lorenzo Dalla Porta, abbattuto nel finale da un Niccolò Antonelli che ne ha combinate veramente di tutti i colori.

Dopo aver rimediato una penalità di 12 posizioni in FP3, il pilota della SIC58 Squadra Corse è caduto nei primi minuti della Q2, centrando la moto della wild card Tatay, che era stato vittima di una caduta alla curva 3. I suoi meccanici hanno poi fatto un miracolo per rimandarlo in pista, ma lui lo ha sprecato, abbattendo il connazionale del Leopard Racing alla curva 5 e per questo scatterà dalla 29esima casella dello schieramento.

Quarta fila invece per Andrea Migno che, dopo aver guadagnato la Q2 tramite la Q1, ha staccato l'11esimo tempo, ma avanzerà decimo con la penalità di Masia. Il primo degli eliminati al termine della Q2 è il giapponese Kazuki Masaki, ma bisogna dire che non è stata una cosa che si è giocata sul filo dei millesimi, perché il portacolori della BOE Skull Rider è rimasto fuori per oltre due decimi.

Purtroppo gli italiani presenti nel primo segmento della qualifica sono stati quasi tutti esclusi: Romano Fenati al momento occupa il 22esimo posto in griglia, ma in ballo ci sono diverse penalità. Dennis Foggia avrebbe dovuto prendere il via dalla 24esima casella, ma il pilota dello Sky Racing Team VR46 sarà in coda al gruppo, perché è incappato in una penalità di 12 posizioni posizioni in griglia per il comportamento tenuto in FP3.

La sua posizione sarà ereditata dal compagno di squadra Celestino Vietti Ramus, che non ha avuto modo di tentare un ultimo assalto alla Q2, perché nel giro conclusivo è stato steso alla curva 5 da Jakub Kornfeil, a sua volta eliminato.

Così come fa parte dell'elenco degli esclusi Riccardo Rossi, ma per il pilota del Gresini Racing è già una buona notizia l'essere riuscito a scendere in pista per la Q1, dopo il brutto highside di cui era stato vittima stamattina alla curva 2, con conseguente passaggio dal Centro Medico, dove fortunatamente non gli erano state diagnosticate fratture.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Argentina Gabriel Rodrigo Honda 5 1'48.450     156.912
2 Japan Ai Ogura Honda 6 1'48.471 0.021 0.021 156.882
3 Italy Tony Arbolino Honda 6 1'48.764 0.314 0.293 156.459
4 Japan Tatsuki Suzuki Honda 6 1'48.782 0.332 0.018 156.433
5 Spain Aron Canet KTM 5 1'48.796 0.346 0.014 156.413
6 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 6 1'48.809 0.359 0.013 156.395
7 Spain Alonso Lopez Honda 7 1'49.072 0.622 0.263 156.018
8 Spain Jaume Masia KTM 6 1'49.079 0.629 0.007 156.008
9 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 5 1'49.300 0.850 0.221 155.692
10 United Kingdom John McPhee Honda 6 1'49.454 1.004 0.154 155.473
11 Italy Andrea Migno KTM 5 1'49.561 1.111 0.107 155.321
12 Spain Marcos Ramírez Honda 5 1'49.588 1.138 0.027 155.283
13 Spain Sergio Garcia Dols Honda 7 1'49.700 1.250 0.112 155.124
14 Kazakhstan Makar Yurchenko KTM 5 1'49.769 1.319 0.069 155.027
15 Spain Raul Fernandez KTM 5 1'49.830 1.380 0.061 154.941
16 South Africa Darryn Binder KTM 5 1'51.429 2.979 1.599 152.717
  Italy Niccolò Antonelli Honda 3        
  Carlos Tatay KTM 1        

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Japan Tatsuki Suzuki Honda 8 1'48.970     156.164
2 Italy Andrea Migno KTM 7 1'49.063 0.093 0.093 156.030
3 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 8 1'49.090 0.120 0.027 155.992
4 Japan Ai Ogura Honda 8 1'49.407 0.437 0.317 155.540
5 Japan Kazuki Masaki KTM 7 1'49.625 0.655 0.218 155.231
6 Turkey Can Öncü KTM 6 1'49.660 0.690 0.035 155.181
7 Ryusei Yamanaka Honda 7 1'49.675 0.705 0.015 155.160
8 Italy Romano Fenati Honda 8 1'49.735 0.765 0.060 155.075
9 Japan Ayumu Sasaki Honda 7 1'49.782 0.812 0.047 155.009
10 Italy Dennis Foggia KTM 7 1'49.783 0.813 0.001 155.007
11 Italy Celestino Vietti Ramus KTM 8 1'49.878 0.908 0.095 154.873
12 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 7 1'49.971 1.001 0.093 154.742
13 Japan Kaito Toba Honda 7 1'50.197 1.227 0.226 154.425
14 Italy Riccardo Rossi Honda 8 1'50.600 1.630 0.403 153.862
15 Spain Vicente Perez KTM 7 1'51.032 2.062 0.432 153.263
16 Czech Republic Filip Salač KTM 7 1'51.578 2.608 0.546 152.513
17 United Kingdom Tom Booth-Amos KTM 6 1'51.758 2.788 0.180 152.268
Articolo successivo
Moto3, Barcellona, Libere 3: Canet da record, brutta caduta per Rossi

Articolo precedente

Moto3, Barcellona, Libere 3: Canet da record, brutta caduta per Rossi

Articolo successivo

Moto3, Barcellona: piovono penalità, ecco come cambia la griglia di partenza

Moto3, Barcellona: piovono penalità, ecco come cambia la griglia di partenza
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Barcellona
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Autore Matteo Nugnes