Nona e undicesima fila per il San Carlo Team Italia

Nona e undicesima fila per il San Carlo Team Italia

Qualifiche difficili per Stefano Manzi e Matteo Ferrari, rispettivamente 27esimo e 31esimo

Saranno nuovamente chiamati ad una gara di rimonta i piloti del San Carlo Team Italia al Circuit de Barcelona-Catalunya, settimo round del Mondiale Moto3 2015. Nelle qualifiche ufficiali che hanno decretato la prima pole position in carriera nel Motomondiale del riminese Enea Bastianini (Honda), Stefano Manzi e Matteo Ferrari non sono andati oltre il ventisettesimo e trentunesimo riferimento cronometrico.

Migliorato il feeling con la propria Mahindra MGP3O #29 rispetto ad una problematica prima giornata di prove, Stefano Manzi ha progressivamente scalato la classifica nel corso della FP3 ritrovandosi a ridosso della top-20. L'impegno profuso non ha tuttavia prodotto i risultati auspicati nel turno unico di qualifiche ufficiali, con il sedicenne pilota riminese autore di un best lap personale in 1'52"564 che lo relega in nona fila.

In contrapposizione all'ottimo rendimento mostrato ieri, Matteo Ferrari ha vissuto una giornata complicata conclusasi con il trentunesimo crono e l'imperativo domani di dare il massimo per rimontare dall'undicesima fila dello schieramento di partenza.

Stefano Manzi: "".Una qualifica difficile, non siamo stati abbastanza veloci. Sono riuscito a compiere soltanto un giro utile per fare il tempo, questo poi lo paghi a fine sessione. Vedremo domani di trovare qualcosa nel Warm Up per poter poi rimontare in gara

Matteo Ferrari: "C'è davvero poco da dire se non che è stata una giornata davvero difficile, probabilmente la nostra peggior qualifica. Non siamo ai livelli a cui puntiamo e la gara si prospetta davvero in salita. Proveremo a trovare una soluzione domani".

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo - San Carlo Team Italia Moto3): "Quando noi pensiamo di aver individuato la strada giusta arrivando vicini al nostro target di riferimento, succede sempre qualcosa che non ci permette di concretizzare il risultato da tutti noi sperato. Ferrari ieri si era espresso su buoni livelli, mentre oggi non si è trovato con le ultime modifiche alla messa a punto individuate per il successivo "step" in termini di competitivitò. Di fatto ha girato con gli stessi tempi delle prove e dobbiamo cercare di capire il perchè, trattandosi di un evento che si è ripetuto in diversi Gran Premi. Quanto a Stefano, incontra ancora delle difficoltà da "rookie" nel momento decisivo, in questo caso la qualifica. Con ogni probabilità si tratta di un discorso di approccio e di strategia in pista, lo testimonia il fatto che di nove giri effettuati è riuscito soltanto in uno a spiccare un tempo degno di nota. Certamente in squadra non ci arrendiamo e lavoreremo senza soste per fare del nostro meglio domani in gara".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Matteo Ferrari , Stefano Manzi
Articolo di tipo Ultime notizie